Il tunnel sotto la Sp 47 è realtà Stop attraversamenti selvaggi

Collegherà il polo scolastico di via Gabrielli e l’area commerciale di via Colombo L’opera è costata 735 mila euro, altri 120 mila spesi per la pista ciclopedonale

CITTADELLA

Attraversamenti selvaggi sulla Sp 47 in direzione del Burger King di Cittadella, ieri dovrebbe essere arrivata la soluzione tanta attesa, con il taglio del nastro del sottopasso ciclopedonale. «Raccomandiamo ai ragazzi di utilizzarlo, e facciamo questa raccomandazione anche ai genitori», l’auspicio del sindaco della città murata Luca Pierobon.




Il sottopasso consentirà il collegamento tra la zona del polo scolastico di via Gabrielli e l’area commerciale di via Cristoforo Colombo. Un investimento complessivo di 735 mila euro a cui ne sono stati aggiunti 120 mila per il completamento della rampa del sottopasso e della pista ciclopedonale lato ovest. «Si tratta di una viabilità particolarmente attesa dalla cittadinanza», ha spiegato Pierobon con il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Marco Simioni, «per arginare il problema degli attraversamenti selvaggi». Le opere sono state realizzate dal privato a scomputo degli oneri di urbanizzazione. «C’erano tre anni di tempo per realizzarlo, lo inauguriamo con un anno di anticipo: il sottopasso», evidenza il sindaco, «sarà illuminato, con una chiusura temporizzata, abbiamo installato anche le telecamere e ci saranno due cancelli. L’obiettivo è evitare il degrado dei sottopassi, fenomeno presente in tutta Italia. Sarà tra i più sicuri del territorio». L’apertura ufficiale sarà fra una decina di giorni: «A inizio settembre, prima dell’inizio delle scuole», anticipa Pierobon, «sarà aperta tutta la viabilità che collegherà il polo scolastico ed il quartiere alla Valsugana. Si tratta di un’opera strategica: tremila studenti al giorno arrivano qui, l’obiettivo della nuova viabilità è togliere il traffico dalle stradine, si pensi che su Riva del Grappa passano ogni giorno 11 mila mezzi, l’idea è spostare il più possibile la mobilità scolastica sulla provinciale». «Con i 900 mila euro del parcheggio scambiatore investiamo in quest’area due milioni di euro di opere», conclude Pierobon.



Presenti al taglio del nastro anche il vicesindaco di San Giorgio in Bosco Loreta Frison e il consigliere comunale di San Martino di Lupari Stefano Baraldo. Don Giuseppe Campagnaro, nel dare la benedizione all’opera, ha ricordato che «non sono passati tanti anni che si poteva percorrere in bicicletta la Sp 47 senza il pericolo di essere travolti dalla rare vetture o camion, altri tempi anche se a noi vicini». La questione Burger King era esplosa a giugno del 2019, con auto di passaggio sulla provinciale a velocità sostenuta e giovanissimi che camminavano in mezzo alla strada. Come soluzione tampone sono state posizionate delle transenne, poi delle barriere, ma non è bastato. Il lockdown per oltre un anno ha “risolto” a monte il problema, chiudendo i ragazzi in casa. —





2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi