Le maestre scrivono a Christian: “Il tuo ricordo saprà indicarci la strada giusta da seguire”

FOTOPIRAN

Il bambino viene fatto rivivere nel suo modo di comportarsi nel ricordo di quello che era e di come si era ben inserito nella classe conquistando tutti con la sua simpatia: “Non potendo cambiare il passato, siamo qui a ringraziare la Vita per averci dato l’opportunità di conoscerti e di trascorrere con te del tempo prezioso”

LIMENA. “Il tuo ricordo saprà indicarci la via giusta da seguire”. E’ uno dei passaggi chiave della lettera aperta con la quale le maestre di Christian Menin hanno voluto ricordare il bambino morto in piscina a San Pietro in Gu. Una tragedia difficile da accettare  che va spiegata e fatta accettare in primis ai suoi compagni di classe, increduli del fatto che il suo banco rimarrà vuoto. Il bambino viene fatto rivivere nel suo modo di comportarsi nel ricordo di quello che era e di come si era ben inserito  nella classe conquistando tutti con la sua simpatia. 

Ecco il testo integrale della lettera

Caro Christian, ci rivolgiamo a te con parole ricche di sincerità e affetto, come siamo abituati a fare in classe. Purtroppo non esiste un manuale su come affrontare gli eventi della vita, soprattutto quelli che fanno vacillare le nostre certezze. Con il passare dei giorni, però, in noi maestre si sta facendo sempre più saldo e certo il pensiero che le esperienze condivise con te rappresentano e rappresenteranno la risorsa per cercare di trovare, assieme alle tue compagne e ai tuoi compagni, il modo migliore per continuare il nostro cammino. Il ricordo del tuo essere speciale saprà indicarci la via.

Non potendo cambiare il passato, siamo qui a ringraziare la Vita per averci dato l’opportunità di conoscerti e di trascorrere con te del tempo prezioso. Sei arrivato alla nostra scuola “Manzoni” lo scorso settembre, in punta di piedi, timoroso verso la nuova avventura che ti accingevi ad affrontare. Il tuo sguardo, all’inizio non riusciva ad incrociare quello di noi maestre ma, in pochi giorni, hai acquisito sempre più fiducia e ti sei aperto a noi, come un meraviglioso fiore che sboccia.

Ti ringraziamo di cuore per esserti affidato a noi e per la curiosità e la voglia di imparare che hai sempre dimostrato. Quanto era bello quando, durante le lezioni, ti alzavi dal banco per venirci ad abbracciare. Il tuo abbraccio silenzioso ci parlava di gratitudine, ci donava energia positiva. Sei sempre stato un bambino misurato, responsabile, riflessivo e rispettoso di tutto e di tutti.

Le note dell'inno della Juve e palloncini per l'addio a Christian, il bimbo annegato in piscina

Pensare alle Tue qualità, Christian ci fa bene. Ci passano davanti agli occhi e dentro al cuore mille immagini di te: a Carnevale, vestito da Harry Potter; di te che giochi, anche di nascosto, a “sasso carta forbice”; di te che in palestra o a ricreazione, corri velocissimo, magari facendo il rumore della macchina da formula uno; di te, che come un topolino, rosicchi la mascherina; di te che in mensa fai parte dei bambini “spazzolatori” di cibo; di te che provi i passi di break dance e balli la “spazzolata” con un divertente movimento di bacino e di braccia.

FOTOPIRAN

Potremo continuare ancora per molto e ogni volta che ne sentiremo l’esigenza, vedrai Christian che sapremo incontrarci in una preghiera, nei ricordi, nelle parole, nei silenzi, nei disegni, nei sogni, in un goal della Juve. Come diceva Emily Dickens: “Chi è amato non conosce morte” e tu Christian sei molto, molto amato da tutti noi. Quello che ci consola è che qualsiasi cosa tu stia facendo ora, in qualsiasi posto ti trovi, sarai sempre all’altezza di ogni situazione. Noi maestre, le tue compagne e i tuoi compagni, i tuoi cari genitori Lisa e Emanuele e Penelope continueremo ad essere fieri e orgogliosi di te. Grazie dei segni che hai tracciato in noi. Ti vogliamo un mondo di bene Christian e questo è per sempre.

Le tue maestre Ilenia, Ilaria, Valeria, Cristina, Susy, Federica, Luisa e tutto il personale scolastico.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi