Contenuto riservato agli abbonati

L’abbraccio di mamma alla piccola bara e i messaggi dei compagni per l’addio a Christian, annegato in piscina a sei anni

FOTOPIRAN

La piccola bara in legno bianco, seguita dai genitori sorretti l’uno all’altra, ha fatto il suo ingresso poco dopo le 10.30 nella chiesa dedicata ai santi Felice e Fortunato. Il dolore di una famiglia che è il dolore di tutta una comunità. In chiesa i messaggi dei compagni di scuola

PADOVA. Christian che giocava con i sassolini sul cortile della scuola, Christian che rideva rincorrendo i compagni, Christian con la maglia della Juve. Sprazzi di vita di Christian Menin, morto annegato in piscina a soli 6 anni, tradito dall’ingenuità dei giochi di bambino. La piccola bara in legno bianco, seguita dai genitori sorretti l’uno all’altra, ha fatto il suo ingresso poco dopo le 10.30

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi