Contenuto riservato agli abbonati

L’amico più caro: «Davide non mi ha aspettato, poi l’ho visto a terra. Ero pietrificato»

San Giorgio, Santi non riesce a darsi pace per la morte di Cecchinato: «Davide era parte della mia vita, gli rimprovero di non avermi aspettato. Se veniva via con me non sarebbe successo»

SAN GIORGIO DELLE PERTICHE. Dolore e rabbia nell’amico più caro di Davide Cecchinato: Cristian Santi non riesce a darsi pace per la sua morte.

«Davide era parte della mia vita», afferma, «gli rimprovero di non avermi aspettato. Se veniva via con me non sarebbe successo».


Sabato Davide e Cristian avevano passato il pomeriggio insieme.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi