Smussati gli angoli La giunta Bortot prosegue il cammino

SAN MARTINO DI LUPARI

«Abbiamo smussato gli angoli, andiamo avanti»: lo dichiara il sindaco di San Martino di Lupari, Corrado Bortot, dopo il vertice di mercoledì sera. Una trattativa dura, serrata, quella guidata dalla Lega provinciale per cercare di arginare i dissidi nel monocolore alla guida di uno dei principali comuni dell’Alta Padovana. L’alternativa alla sintesi sarebbe stato un clamoroso tutti a casa. Dopo la seduta semideserta del consiglio comunale di sabato, che doveva approvare gli assestamenti di bilancio, non sono mancati i colpi bassi e le accuse al curaro. Da una parte Bortot e i consiglieri rimasti a lui fedelissimi, ovvero il vice Michele Munaretto e poi Marisa Pettenuzzo, Giuseppe Zanchin e Denis Cecchetto. Dall’altra una fronda a quanto pare guidata dal consigliere Stefano Baraldo, secondo i suoi avversari interni interessato solo a trovare un posto in giunta. Alla fine, la lunga seduta di mercoledì è arrivata ad una sintesi: salvo clamorose sorprese, l’esperienza amministrativa è destinata a durare e non si prospetta il commissariamento del municipio. «Andiamo in consiglio comunale con la volontà di andare avanti», tiene a sottolineare il sindaco. «Siamo una squadra che ha smussato gli angoli e che ha voglia di continuare». Le opposizioni, nel frattempo, hanno scelto una linea attendista: nessun attacco diretto. —




2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mapelli, rettrice dell'università di Padova: ecco i due nostri progettti in area Piovego

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi