Contenuto riservato agli abbonati

Maltempo nel Padovano: la violenza della grandine ha sfondato le reti di protezione

Tra i danneggiamenti strutturali e la perdita di fatturato la prima stima della Coldiretti parla di un milione di euro solo nella Bassa

PIACENZA D’ADIGEGelate primaverili e grandine estiva, nutrie, cimice asiatica e cinghiali: l’agricoltura della Bassa padovana non ha pace. Una stagione tragica per gli agricoltori che dopo aver fatto i conti con la produzione rovinata dalle gelate tardive di aprile e con i numerosi danni degli ungulati, ghiotti di cereali e frutta, ora fanno i conti con un raccolto perso a causa delle grandinate della scorsa settimana che hanno anche divelto le strutture di protezione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

I sindaci della Bassa Padovana chiedono che Schiavonia non diventi Covid Hospital

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi