Contenuto riservato agli abbonati

Lavoratori sfruttati, sei aziende padovane sotto la lente dei carabinieri

Il pm Andrea Girlando

In corso accertamenti sulla regolarità dei rapporti di lavoro. Intanto l’autista arrestato al soldo dei Badar prova a scagionarsi

PADOVA. Caporalato ma non solo. Sono varie le formule con cui le norme sul lavoro vengono raggirate, sempre con il medesimo scopo: far pagare meno i “padroni” e sfruttare i lavoratori.

Il caso Grafica Veneta e della cooperativa B.M. Service, del resto, rischia di essere la punta di un iceberg. Non a caso sono almeno sei aziende nella provincia di Padova che proprio in queste settimane sotto finite sotto la lente dei militari del Nucleo Ispettorato del lavoro dei carabinieri.

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi