Borina, l’uomo della continuità per confermare il centrosinistra

L’attuale vicesindaco presenta la sua lista civica nel solco del lavoro di Bisato Gli obiettivi: nuova palestra, stop al consumo di suolo, più Controllo di vicinato

NOVENTA

Presentata la candidatura a sindaco di Fabio Borina, attuale vice del non più ricandidabile Luigi Alessandro Bisato. Guida una lista civica espressione del centrosinistra, appoggiata ovviamente dal Pd (Bisato è segretario regionale) e si tratta di una candidatura in continuità con la linea amministrativa varata 20 anni fa da Giuseppe Paviola, che con la sua elezione interruppe il governo del centrodestra. «Il candidato della lista “Con Noventa” è Fabio Borina», ha detto Bisato. «Per due mesi griderà forte le tante attenzioni che abbiamo avuto e che vogliamo avere per questo paese e dal giorno dopo continuare a impegnarsi per il bene di Noventa».


Paviola ha parlato sul significato della figura del sindaco: «Il ruolo a suo tempo disegnato con tanto entusiasmo da una legge ha avuto un’evoluzione non gratificante, oggi vediamo i sindaci nelle realtà come Noventa svolgere di tutto. Devono essere buoni amministratori di condominio perché le beghe quotidiane non mancano mai e devono avere una capacita di visione del futuro per proiettare lo stile e la qualità di questa figura. Incarnare questo ruolo oggi è complicato e mi pare che non ci sia la fila di persone che intendono assumersi questo incarico».

Per Paviola, Borina - a sostenerlo c’erano il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone e il vicesindaco di Padova Andrea Micalizzi - è un candidato ben strutturato. Lui ha tracciato a grandi linee il suo programma: nuova palestra, maggiore sostegno ai commercianti, aumento di 24 posti nella Rsa, contrasto al consumo del suolo con 100 mila mq a parco pubblico, rafforzamento del Controllo del Vicinato, riqualificazione di Noventana («operazione fortemente voluta da questa amministrazione e osteggiata da altre forze politiche»), una casa di comunità a Oltrebrenta. «E perché nessuno spacci come opera sua l’arrivo del trasporto urbano, ricordo che al tavolo del 2017 in Provincia sedeva un certo Alessandro Bisato», ha specificato. «Noventa è un paese di eccellenze per la qualità delle associazioni e del volontariato, per il suo patrimonio storico artistico e per i servizi offerti, per la buona scuola. Serve una squadra di persone capaci, umili e con spirito di servizio, qualità essenziali per amministrare, alle quali non chiediamo l’appartenenza politica». In lista ci saranno Bisato e i consiglieri uscenti Camporese, Zotti, Masetto e Bernardo. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Turista tedesco fa la pipì nella pasticceria Graziati a Padova: ecco la scena

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi