Piantine di cannabis nascoste tra filari di mais scoperte dal proprietario

SANTA GIUSTINA IN COLLE

Quindici piante di cannabis nascoste tra i filari di mais all’insaputa del proprietario. È stato l’ignaro agricoltore ad accorgersi mercoledì di alcune piante spezzate, al limitare del suo campo. Seguendo il percorso, il proprietario si è imbattuto nei 15 vasi di piantine di marijuana, di altezza variabile tra i 30 ed i 90 centimetri, perfettamente nascoste tra le piante di pannocchie, in questo periodo alte anche due metri. Vicino ai vasi, vari contenitori per l’acqua da utilizzare per irrigare la marijuana. Avvertiti dall’agricoltore, gli agenti della terza Unità Operativa della Polizia Locale del Camposampierese, coordinati dal vicecomandante Filippo Colombara, sono giunti in via Tergola e, dopo aver riconosciuto la sostanza stupefacente, hanno sequestrato le piantine, portandole in un locale blindato del Comando, a Camposampiero, dove ora sono a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il narcotest ha confermato la natura della cannabis e subito sono iniziati i pattugliamenti della zona e le verifiche dei vigili, delle immagini di una vicina videocamera. Ad oggi c’è una denuncia contro ignoti che rischiano la reclusione da sei a venti anni e multe da 26.000 a 260. 000 euro. Le piantine sequestrate a Santa Giustina, una volta raggiunta la maturazione, avrebbero potuto produrre marijuana per un valore sul mercato di circa 10 mila euro.


Soddisfatto il comandante della Polizia Locale, Antonio Paolocci: «Con il lavoro quotidiano di contrasto allo spaccio da parte dei nostri agenti, ai quali presto si aggiungerà anche l’unità cinofila, vogliamo restituire ai cittadini, che ringraziamo per la loro collaborazione, la piena vivibilità degli spazi pubblici». «Grazie alla Polizia locale ed a tutte le forze dell’ordine per il loro costante presidio del territorio contro ogni illegalità e degrado», commentato sindaco Moreno Giacomazzi. —

Francesco Zuanon

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi