Poliziotto del 113 di Padova localizza un papà disperato e lo convince a non suicidarsi

L’uomo di 39 anni stava per gettarsi nel Bacchiglione dopo aver perso il lavoro. L’agente della sala operativa è riuscito a contattarlo e a scegliere di vivere per i suoi figli. Ecco l’audio della telefonata

PADOVA. Voleva farla finita, dopo aver perso il lavoro e non sapere più come mantenere la sua famiglia. Poliziotto di Padova salva dal tentativo di suicidio un padre disperato.

Nei giorni scorsi, grazie all’eccezionale capacità di dialogo, ascolto ed empatia, un poliziotto della Questura di Padova è riuscito a far desistere un uomo, trentanovenne  padre di tre bambini, dal tentativo di suicidio che stava mettendo in atto perché disperato per problemi economici.

Nel pomeriggio un conoscente dell’uomo aveva contattato la linea del pronto intervento 113 della centrale operativa, segnalando di aver appreso che lo stesso voleva farla finita. Il richiedente molto preoccupato non era in grado di fornire il numero di telefono dell’aspirante suicida né il luogo in cui lo stesso si trovava.

Padova, l'audio con cui un poliziotto del 113 localizza un papà disperato e lo convince a non suicidarsi

L’operatore del 113, attraverso una maturata esperienza delle procedure operative, riusciva a risalire all’utenza telefonica del 39enne e a localizzarlo, inviando immediatamente sul posto un equipaggio in servizio di controllo del territorio. Nel frattempo, riuscito a mettersi in contatto con lui e appreso che era in procinto di gettarsi nelle acque del fiume dal lungargine Brusegana, ha cercato di trattenerlo al telefono fino all’arrivo dell’equipaggio.

Sul posto, il capo pattuglia, l’assistente di polizia Michele, grazie alle sue capacità empatiche intraprendeva un lungo e intenso dialogo con quel padre disperato, apprendendo che voleva farla finita perché a causa delle gravi difficoltà economiche in cui versava non sapeva più come mantenere la propria famiglia.

Infondendo fiducia nell’uomo, Michele è riuscito ad avvicinarsi, ad afferrarlo e a salvarlo con l’aiuto dell’altro agente di pattuglia, facendolo così desistere dal commettere il peggio.

Video del giorno

Agrigento, l'appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita: "Ho sbagliato, vaccinatevi tutti"

Insalata di lenticchie, spinaci, sedano e cipollotto al limone

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi