Contenuto riservato agli abbonati

Gare di bolidi nei weekend, a Torreglia scattano i controlli notturni

Vigili urbani e carabinieri presidieranno le strade del comprensorio collinare. Gli inquirenti hanno sentito il vicepresidente del Parco Colli e il sindaco Legnaro

TORREGLIA. Scattano i controlli notturni dei carabinieri e dei vigili urbani sulle strade dei Colli, dopo la notizia resa nota dal vicepresidente dell’Ente Parco, Antonio Scarabello, della presenza, soprattutto nei fine settimana, di scorribande a tutta velocità lungo alcuni tratti di strada del territorio collinare con auto di grossa cilindrata.

l’inchiesta

Gli inquirenti ieri mattina hanno sentito sia il vicepresidente del Parco che il sindaco di Torreglia, Filippo Legnaro, territorio in cui si concentrerebbe l’attività illecita e pericolosa, per capire l’esatta dimensione del problema. «Per quanto riguarda il comune di Torreglia di recente si sono verificati degli episodi del genere nella zona di Luvigliano. Episodi che sono stati segnalati dal nostro assessore Resy Bettin», afferma Legnaro. «È un fenomeno soprattutto estivo, non mi risulta ci sia un’attività continuativa. Certo, si tratta di comportamenti che possono mettere a repentaglio l’incolumità delle persone. Nelle ore notturne le strade del comprensorio collinare sono frequentate dal personale che lavora nei ristoranti e che torna verso casa tardi, dopo il turno di lavoro. Lo stesso discorso vale per chi parte da casa alle 3-4 del mattino per recarsi al lavoro nei reparti cura degli alberghi di Abano e Montegrotto Terme. Ho ricevuto la segnalazione di passaggi notturni di auto a tutta velocità lungo via Rina, la strada stretta e tutta curve che da Torreglia sale verso la zona del monte Pirio. Come stanno già facendo i carabinieri anche noi, compatibilmente con gli orari della polizia municipale, faremo la nostra parte». Il tratto di strada dove stando alla segnalazione di Scarabello si disputerebbero queste “gare” notturne a velocità elevate sarebbe quello che va dalla zona industriale del comune di Montegrotto Terme all’abitato di Castelnuovo, passando per il centro di Torreglia.

c’è anche montegrotto

«Non mi risulta che ci siano movimenti del genere nel cuore della notte nella nostra zona industriale», afferma il sindaco di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello. «Se la notizia fosse confermata si tratta di un problema che va attentamente monitorato prima che succeda qualcosa di tragico, visto che si tratta di strade provinciali molto battute dal traffico anche a tarda ora. Prima di attivare la polizia municipale voglio sentire il presidente del Parco Colli, Riccardo Masin, di cosa veramente si tratta e se è a conoscenza del problema. Quello che so è che tempo fa episodi del genere succedevano lungo il rettilineo di via Croce Rossa, la strada a due corsie che passa sotto Villa Draghi. La cosa è stata segnalata alla polizia locale e ai carabinieri che hanno provveduto a fare dei controlli con l’autovelox. Mi risulta che a seguito di questi interventi la questione si sia risolta».

Video del giorno

Tra i fiumi e le Gole dell'Alcantara, il canyon siciliano che rischia di scomparire

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi