Caldo e rancori: aggredisce il vicino a bastonate. Arrestato per tentato omicidio

A Piombino Dese un pensionato di 65 anni ha aggredito il suo “avversario” mandandolo all’ospedale con ferite alla testa. A Bovolenta due vicini si affrontano a colpi di coltello, katana e ascia

PIOMBINO DESE. Il caldo e vecchi rancori all’origine di una doppia lite tra vicini a Piombino Dese e Bovolenta. Un uomo di 65 anni è stato arrestato dai carabinieri la notte scorsa con l'accusa di tentato omicidio. Si tratta di Salvatore Corda, originario di Cagliari, pensionato, residente a Piombino Dese. L'indagato ha avuto un diverbio con un vicino con cui non andava d'accordo da molto tempo, aggredendolo anche a colpi di bastone, provocandogli ferite al capo tali da costringerlo al ricovero.

La lite sarebbe scaturita dopo l'ennesimo screzio tra i due. Il ferito, che ha 51 anni, si trova in ospedale, non in pericolo di vita. Altra lite tra vicini anche a Bovolenta, sempre l'altra notte. In questo caso un 41enne ha tentato di accoltellare un vicino senegalese di 31 anni, che a sua volta ha estratto una katana e un'ascia con le quali ha colpito la macchina dell'antagonista. Entrambi sono stati denunciati per lesioni personali aggravate e porto di armi atte ad offendere.

Il senegalese è stato soccorso dal personale del 118. In entrambi i casi le indagini sono state affidate ai carabinieri.

Video del giorno

Agrigento, l'appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita: "Ho sbagliato, vaccinatevi tutti"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi