Contenuto riservato agli abbonati

Una banda di vandali si scatena a Busa di Vigonza nel parco di via Moro

È stato danneggiato il marmo delle panche in muratura. Il sindaco Marangon: «Presto arriveranno le telecamere»

VIGONZA. Ignoti nei giorni scorsi hanno danneggiato gravemente il marmo delle panche in muratura del parco di via Aldo Moro a Busa. Molte lastre che ricoprono le sedute risultano staccate, alcune sono a terra spezzate, altre in briciole sulla carreggiata. Un atto che ha tutta l’aria di essere stato intenzionale e perpetrato con tanta cattiveria. Creando inoltre un pericolo per chi le utilizza. L’indignazione dei residenti è massima e monta la protesta di chi vede distrutto un angolo di verde tanto caro al quartiere. Se la responsabilità viene addossata a qualche gruppetto di maleducati, si chiama in causa anche chi dovrebbe farsi carico della manutenzione di questo bene. Il fatto è stato segnalato al Comune, che ha già programmato la sistemazione. «Presto arriveranno anche le telecamere: l’iter è in corso e prevede il progetto, la gara e l’installazione», assicura il sindaco Innocente Stefano Marangon.

PROBLEMI A PERAROLO

Vandalismo e maleducazione imperversano anche a Perarolo. A denunciarlo è stato il parroco sul bollettino della scorsa settimana. «Sapere che ci sono adolescenti o poco più che scorrazzano nella notte fino a tardi e si legano in bande per lasciare sporco ovunque, si raccolgono e arrivano a sporcare i muri della chiesa vecchia con bestemmie e oscenità mi procura grande tristezza», ha scritto don Bruno Rampazzo. «Mi domando dove sono i genitori di questi ragazzi e ragazze, come possono stare sereni se i figli sono fuori casa e cosa possono aspettarsi da chi si è abituato a non avere alcuna legge, alcun rispetto, alcun limite, alcun orario? ».

Per loro, i figli della notte che si lasciano irretire da ogni violenza, il sacerdote predice “un futuro oscuro di grandi sofferenze”. Un altro problema, soprattutto di Busa, è la carenza di cestini e i pochi esistenti sono insufficienti per le presenze giornaliere. «Speriamo di non dover aspettare le elezioni perché l’amministrazione si interessi delle frazioni», lamentano i residenti.

I consiglieri comunali di minoranza Damiano Gottardello e Filippo Pastore, dopo averlo segnalato in Consiglio, si sono così presi la briga di monitorare e fotografare i giardinetti di Busa. «Inutile l’impegno dei cittadini che vanno a raccogliere rifiuti in giro se poi non si danno gli strumenti dove possano metterli», dicono Gottardello e Pastore.

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi