Assolto l’imprenditore padovano Fabio Nizzardo, era detenuto in Indonesia

Le autorità giudiziarie indonesiane hanno stabilito che il mediatore di Brugine non poteva sapere quali terreni erano dello Stato: caduta l’accusa di truffa. Era detenuto da gennaio scorso

BRUGINE. È stato giudicato innocente Fabio Nizzardo, l'imprenditore 43enne di Brugine arrestato nel gennaio scorso con l'accusa di corruzione dalle autorità indonesiane.

Nizzardo, che vive e lavora nell'isola di Flores, in Indonesia, da 10 anni, era indagato per aver fatto da mediatore in una compravendita di terreni di alcuni pescatori dell'isola.

Il padovano Nizzardo assolto in Indonesia, l'abbraccio liberatorio

Secondo i giudici Nizzardo, in cella insieme ad altre persone del posto con la medesima accusa, non poteva sapere che quei terreni erano dello Stato e non dei contadini che volevano guadagnare dalla loro cessione.

"Siamo felici non vediamo l'ora di abbracciarlo" il commento della famiglia che vive a Brugine.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi