Contenuto riservato agli abbonati

La Nazionale trascina i festival padovani. È boom di serate nei parchi

Il Parco della Musica

Sempre più frequentati gli eventi che prevedono aggregazione nelle aree verdi e decentrate. A Montegrotto funziona la “Movida” di Contin: «È tornata la voglia di stare assieme»

PADOVA. È l’estate dei parchi. Una scommessa vinta per molti eventi e manifestazioni, in città come in provincia. La “molla” è stato l’effetto Nazionale: le imprese degli Azzurri da guardare insieme al riparo in un parco verde ha fatto saltare ogni distanziamento e anche ogni paura rispetto al contagio da Covid.

Di fronte alle imprese di Chiellini e compagni non c’è variante Delta che tenga, tanto che già domani sera sono sei gli eventi all’aperto che hanno organizzato maxi-schermi per seguire la partita. E dal calcio alla movida il passo è stato breve. È riesplosa in questa seconda estate pandemica la voglia di stare insieme all’aria aperta.

Il Pride Village
 

Gli eventi nei parchi in città

Ne è un esempio quanto avvenuto sabato sera quando nonostante l’annunciato maltempo, migliaia di persone si sono riversate agli eventi organizzati nei parchi cittadini. Dal Parco delle Mura, ai Giardini dell’Arena, dal Pride Village trasferito sotto le Mura allo Sherwood Festival. E ancora nei quartieri con Arcella Bella al parco Milcovich e il Parco Prandina al giardino Cavalleggeri.

Un boom di eventi favorito dall’amministrazione comunale che ha riproposto e implementato “Spazi aperti”, un format creato lo scorso anno ma arrivato oggi a consolidarsi con decine di iniziative. Palazzo Moroni mette a disposizione gratuitamente lo spazio, in alcuni casi anche un palco e delle attrezzature. E i gestori di eventi riempiono le aree verdi con i loro contenuti.

Lo Sherwood Festival

La movida alle Terme

Anche alle Terme la Movida è partita con il piede giusto. La kermesse, messa in piedi grazie al patrocinio del comune di Montegrotto, nell’area sottostante il colle di Villa Draghi, sta attirando moltissima gente. Sabato sera, graziati dal meteo che ha retto fino a mezzanotte, gli organizzatori hanno potuto festeggiare il tutto esaurito: «Mille persone è la nostra capienza – spiega l’organizzatore Federico “Chicco” Contin – Il bello di questo evento è che ci sono persone di tutte le età. Non ci sono solamente giovani, ma moltissime famiglie con bambini, che possono giocare nei nostri gonfiabili».

Il Movida a Montegrotto

Il villaggio messo in piedi a Montegrotto andrà avanti fino al 3 ottobre. «C’è voglia di aggregazione e di stare assieme – annota ancora Contin – Quest’anno vanno tantissimo le cucine della Grecia e della Germania. Ma anche gli Europei di calcio sul maxischermo. Poi il prossimo fine settimana ci sarà il “Taranta Festival”, ma dovesse l’Italia andare in finale, rinvieremo l’appuntamento».

Video del giorno

Dopo le tartarughine, ecco i delfini: lo spettacolo a Jesolo

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi