Contenuto riservato agli abbonati

Variante Delta, una donna contagiata a Padova

Tamponi in aeroporto

Il caso, rilevato a maggio, è rimasto isolato: la quarantenne rientrata dall’India ha evitato contatti e non l’ha trasmessa

PADOVA. La pericolosa variante indiana, detta anche variante Delta, quella che sta facendo tremare l’Inghilterra e di cui si sono verificati focolai anche in Italia e in Lombardia in particolare, ha toccato Padova.

Per la precisione è approdata nella nostra città all’inizio del mese di maggio, arrivata insieme ad una viaggiatrice di ritorno dall’India. «L’unico caso di variante indiana nel Padovano è stato questo. Si trattava di un donna di 40 anni che per motivi di studio era stata in India», spiega la dottoressa Lorena Gottardello, responsabile del Dipartimento di Prevenzione dell’Usl 6 Euganea. La quarantenne era rientrata a Padova il 30 aprile scorso.

Nei giorni successivi, per prudenza, ha preferito non avere contatti ed è rimasta per lo più in casa. Dopo una settimana esatta dal suo ritorno ha iniziato ad accusare quelli che sono i sintomi tipici del Covid: febbre, stanchezza, mal di testa, mal di gola e tosse. La donna si è sottoposta al tampone è risultata non solo positiva, ma è stato anche accertato che il suo era un caso di variante Delta, tra le più aggressive. «Fortunatamente non ha avuto una sintomatologia grave ed è riuscita a gestire l’infezione a casa», spiega Gottardello.

I pochi contatti che la donna aveva avuto al suo ritorno dall’India sono stati immediatamente tracciati e le persone sottoposte a tampone e isolamento fiduciario. Nessuno è risultato positivo al virus. «Quello della donna è rimasto un caso isolato, non ci sono stati casi secondari. È vero che aveva visto veramente poche persone, ma il virus avrebbe potuto correre comunque, e invece tutti i suoi contatti sono sempre stati negativi». Ora la quarantenne, che ha passato indenne l’infezione, si è negativizzata. «Sta bene», dice la responsabile del Dipartimento di Prevenzione. Questo è stato per il momento l’unico caso di variante indiana, o Delta, che è stato rilevato nel territorio padovano. Al momento non risultano altre persone che hanno contratto il Covid con tale variante particolarmente aggressiva e contagiosa.

Video del giorno

Tamberi medagliato: "Cari padovani, cari veneti, un pezzetto è anche vostro"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi