Marcato “benedice” il distretto Terrebasse

MASI

Sedici rappresentanti di Comuni mercoledì si sono riuniti sotto lo stesso tetto per presentare il nuovo distretto territoriale del commercio denominato “#Terredellebasse”. Nella sala consiliare del Comune di Masi ha preso ufficialmente il via il nuovo progetto che coinvolge i Comuni di Borgo Veneto, Carceri, Casale di Scodosia, Castelbaldo, Granze, Masi, Megliadino San Vitale, Merlara, Piacenza d’Adige, Ponso, Sant’Elena, Sant’Urbano, Solesino, Urbana (capofila), Vighizzolo d’Este e Villa Estense. Presenti tutti i sindaci, i rappresentanti delle associazioni partner e anche l’assessore allo Sviluppo economico ed energia della Regione Veneto, Roberto Marcato. «Sono felice di vedere così tanti Comuni assieme», esordisce Marcato. «È difficile combinare 16 Comuni, ma questa è la strada giusta e così bisogna continuare».


#Terredellebasse è il Distretto che conta il maggior numero di Comuni aderenti in Veneto, con 600 esercizi commerciali che vi partecipano. L’agricoltura e i piccoli commercianti locali sono il punto di forza su cui si basa l’intera economia della zona. L’obiettivo è quello di resistere alla forza delle grandi catene che minacciano le piccole realtà produttive della Bassa, valorizzando centri urbani, mercati locali e turismo lento.

Tra le iniziative già sviluppate volte a questo proposito vi è il Festival delle Basse, quest’anno giunto alla quinta edizione, e il lancio delle piattaforme “www. mercatidellebasse. it” e “distrettionline. it/terredellebasse”, che mettono in rete rispettivamente ambulanti ed esercenti del Distretto, specificandone localizzazione, contatti e altre informazioni utili. —



Video del giorno

Tamberi medagliato: "Cari padovani, cari veneti, un pezzetto è anche vostro"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi