«Estate senza malattia e senza più restrizioni»

Il primo lockdown della primavera 2020 è coinciso con il periodo in cui Marta ha dovuto affrontare le terapie. Lei ha deciso di raccontare quello che è successo subito dopo, con l’arrivo dell’estate: «Non più terapie, non più lockdown, non più costrizioni, solo la libertà di fare quello che ti pare! Una sorta di personale rinascita, ho risalito la china, ho veramente sentito l’estate dentro di me, come un’improvvisa esplosione di felicità. È come se avessi chiuso una porta e ho riabbracciato la vita, la mia vita». —

Video del giorno

Roma, stazione Termini: poliziotto spara alle gambe di un sospetto durante un fermo

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi