Contenuto riservato agli abbonati

Anziano aggredito e gettato a terra a Vigonza: donna gli ruba la catenina d’oro

La rapina in una via del centro, vittima un 85enne finito al Pronto soccorso. Appello ai testimoni

VIGONZA . Anziano strattonato e rapinato della collana d’oro mentre stava pulendo il marciapiede davanti a casa. Il gravissimo episodio è accaduto ieri in tarda mattinata in via Kennedy, una laterale della centralissima via Roma. Vittima della rapina è S. R., 85 anni, subito soccorso dalla moglie, che ha chiamato la figlia e i carabinieri.

L’autrice della rapina è una donna, scesa da una Mercedes Classe A modello vecchio della quale è stata ripresa parzialmente la targa.

IL BLITZ

«Era giovane, bionda e ben vestita», spiega la figlia, «lo ha strattonato finché gli ha strappato la catena d’oro dal collo e lo ha gettato a terra, ferendolo. Abbiamo avvisato i carabinieri e se qualcuno avesse visto qualcosa non esiti ad allertare le forze dell’ordine».

La donna ha portato il papà, sotto choc e dolorante, al Pronto soccorso. L’anziano è stato trattenuto all’ospedale di Camposampiero per verificare le conseguenze della brutale aggressione. «Il fatto è grave e poteva andare peggio sia perché cadendo poteva sbattere la testa sia perché lo ha quasi strozzato per strappagli la catena d’oro» aggiunge la figlia.

«Sono a conoscenza del grave fatto e ho incontrato la moglie per rappresentarle il mio dispiacere per l’accaduto, offrendo massima disponibilità per ogni cosa avessero bisogno» dichiara il sindaco Innocente Marangon «se qualcuno ha visto o sentito qualcosa si faccia avanti».

L’AUTO SOSPETTA

Probabilmente gli stessi che hanno rapinato l’anziano sono i responsabili del furto su auto del 17 maggio alle 16 ai danni di Giada Conte. «Ero andata in banca a Busa», racconta, «poi ho fatto una commissione a Mellaredo e sono tornata a casa a Perarolo a prendere una busta entrando con l’auto nel cortile, richiudendo.

Sono salita un attimo e in quei pochi secondi ho sentito un forte rumore. Scendendo ho visto la Mercedes davanti al mio cancello e qualcuno chiudere la portiera lato passeggero. Erano in due. Mi avevano infranto il finestrino e rubato la borsetta con denaro, documenti e carte bancarie. Mi è stato chiesto se non fosse una Yaris, notata in alcuni furti a Villanova. Ma sono sicura che era una Mercedes».

LA “BIONDA”

Sarebbe ancora la «signora bionda» ad aver agito a Villanova: “È da un po’ che gira nei nostri paesi, due mesi fa ha derubato mia zia di 92 anni» è la testimonianza social di S. A.. A Codiverno è stato invece perpetrato un furto in via Bosco. «Siamo stati via da venerdì a domenica e rientrando abbiamo trovato l’amara sorpresa. I ladri hanno rotto una finestra e rovistato rubando catenine, orologi, profumi E ci hanno svuotato la dispensa” dichiara Maurizio Codogno.

Video del giorno

Dopo le tartarughine, ecco i delfini: lo spettacolo a Jesolo

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi