Contenuto riservato agli abbonati

Guida Espresso, secondo cappello a Davide Tangari, chef del Valbruna di Limena

Ha scalato la classifica grazie anche a un menù interamente votato al mare:  «Con il pesce crudo delivery abbiamo raggiunto nuovi clienti»

LIMENA (PADOVA). Fra venti giorni compirà 31 anni ma Davide Tangari vanta già un curriculum di tutto rispetto, costellato di successi. L’ultimo è il secondo cappello assegnato dalla guida de L’Espresso per il ristorante Valbruna, di cui è chef fin dall’apertura, poco meno di tre anni fa. Davide è cresciuto in fretta, è stato allievo di Gualtiero Marchesi e Antonino Cannavacciuolo finché ha debuttato come “solista”, su invito di Elisa Vianello per il suo nuovo ristorante a Limena.

Entrato in guida nel 2020 con un cappello, quest’anno Valbruna raddoppia. «Sono felice, è un bel regalo di compleanno che premia il lavoro di tutta la squadra», è la prima battuta di Davide alla notizia dell’ulteriore riconoscimento fra i migliori ristoranti padovani. Funziona anche la formula del bistrot, che propone piatti da tutto il mondo reinterpretati.

 «È un’idea nata anche dalla mia passione per i viaggi alla scoperta dei sapori dei cinque continenti» aggiunge lo chef «alla quale si affianca il ristorante ormai quasi interamente dedicato al pesce. Da amante di tutto ciò che riguarda l’acqua sto puntando sulle proposte di mare, con un menù degustazione che spazia dalla cucina sperimentale a quella gourmet. Con il mio collaboratore Massimo Ferrarese abbiamo lavorato sodo: nell’ultimo anno, nonostante il Covid, Valbruna non si è mai fermato». Durante il periodo di maggiori restrizioni, Tangari ha messo a punto una proposta per asporto e delivery, che comprendeva anche il pesce crudo e alcuni piatti del bistrot.

«In questo modo» aggiunge «abbiamo mantenuto il legame con il nostri clienti ma ne abbiamo trovati anche di nuovi, persone che ci hanno conosciuto grazie a questo nuovo servizio. Alcune di loro verranno anche al ristorante. Intanto siamo ripartiti con il bistrot e con il cocktail bar. Il nostro barman Andrea Camparmò prepara degli alcolati, speciali cocktail con un grado più basso che uso in alcuni piatti al posto delle spezie». 

Video del giorno

Napoli, il maestro Riccardo Muti cade durante il festeggiamento dei suoi 80 anni

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi