Contenuto riservato agli abbonati

Bassa Padovana, il comparto frutticolo in ginocchio: andato perso l’80 per cento del fatturato

l coltivatore Antonio Quota davanti ai suoi peri

A causa delle gelate primaverili tardive sono stati persi più di 8 milioni di fatturato in agricoltura nel Padovano per quanto riguarda la frutta

BARBONA. A causa delle gelate primaverili tardive sono stati persi più di 8 milioni di fatturato in agricoltura nel Padovano per quanto riguarda la frutta. Le temperature di aprile scese a -7 gradi hanno bruciato il 90% delle pere di diverse varietà che stavano maturando e il 75% delle mele coltivate nell’area della Bassa Padovana.

Una conta dei danni che ha messo in ginocchio gli agricoltori e per questo nei giorni scorsi Cia ha chiesto al Ministero delle Politiche Agricole l’introduzione di un contributo di 150 milioni nell’ambito del Decreto ristori bis a favore di tutte le imprese agricole del Nord Italia che hanno subìto danni dal maltempo.

Antonio

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Strage Salvemini, 31 anni dopo: il corteo dei mille studenti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi