Scoprire la città a passo lento. Sabato e domenica a Padova arriva “Itacà”

Il festival del turismo responsabile è giunto alla sua quarta edizione: ecco il programma 2021. «Promuoviamo una Padova accessibile e un modo di visitarla rispettoso dell’ambiente»  

PADOVA. Il “diritto di respirare” può avere davvero molte declinazioni e ieri questo tema, mai come quest’anno attuale, ha aperto la quarta edizione di “Itacà”, il festival del turismo responsabile: tre giorni di itinerari, eventi e incontri all’insegna del turismo di prossimità, sostenibile e inclusivo.

Da venerdì fino a domenica al via la tredicesima edizione nazionale con 25 tappe su 16 regioni. Il titolo del 2021 – il “diritto di respirare” appunto – parla di respiro come diritto, oltre che come bisogno. Quel respiro che manca al corpo quando è malato, ma anche quando attraversa la città inquinata, rincorrendo ritmi frenetici, “performando” in apnea.

GLI APPUNTAMENTI DEL FINE SETTIMANA

Tra gli appuntamenti di sabato un itinerario in bicicletta tra le città murate con degustazione e visita guidata dalle 10 alle 14.30. Ritrovo al Radisson Blu Resort a Galzignano un bike tour: un’escursione in bici lungo l’anello ciclabile dei Colli, seguendo argini fluviali e strade di campagne.

Dalle 9 alle 15 itinerario in bicicletta a Codevigo, la “porta sul mare” di Padova: in bici tra barene e casini. Ritrovo al noleggio “Ride to Breathe” di Conche. Dalle 17 alle 19.30 Padova lenta in barca a remi con aperitivo in una torre misteriosa: ritrovo in riviera Tiso da Camposampiero, davanti al ristorante “Ai Navigli”.

Ultimo appuntamento della giornata, dalle 18 alle 21: escursione sonora delle luci, il pianoro del Mottolone ed il monte Fasolo al tramonto. Ritrovo al parcheggio di villa Beatrice a Baone.

Ancora più escursioni domenica. Si comincia alle 9.30 con una passeggiata in bicicletta: anello dei Colli in bici, e-bike e tandem. Una pedalata di una giornata intera attorno alle alture vulcaniche degli Euganei, accompagnati da un’appassionata accompagnatrice turistica.

Dalle 10 alle 12 itinerario a piedi alla ricerca della tana del tasso: un rendez-vous ideale per i bambini, tutti i loro familiari e simpatizzanti, durante il cammino s’imparerà ad ascoltare la natura con i nostri sensi cercando le tracce degli animali del bosco.

Dalle 11 alle 19.30 pic-nic e passeggiate a piedi o in bici con aperitivo in villa a Brugine: giornata in libertà a villa Roberti con pranzo al sacco, percorsi animati per bimbi e possibilità di visita guidata. Dalle 16 alle 18.30 c’è l’orienteering nel parco di villa Draghi.

ACCESSIBILITÀ E CURIOSITÀ

Queste sono solo alcune delle proposte del Festival, il programma completo si trova sul sito. Tra gli altri eventi anche la presentazione del curioso libro di Giovanni Vale: una guida turistica di uno stato scomparso, la Repubblica di Venezia, domani alle 18 alla libreria Pangea.

E poi lo spettacolo del Tango in gondola alle 20 a cura della Rari Nantes Patavium 1905, con i ballerini Julio Luis Skulski e Valeria Santu.

«Per Itacà Padova il “diritto di respirare” è anche accessibilità e turismo per tutti – sottolinea Sara Miotto, coordinatrice del festival – I nostri vari appuntamenti dimostrano che promuovere l’inclusione non è un mero principio teorico ma può essere tradotto in prassi operative concrete che consentono a tutti di godere del nostro patrimonio naturale e artistico-culturale». 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Estnord, il rovescio del Nordest: il Tronchetto e i predoni di Venezia

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi