Contenuto riservato agli abbonati

Colli Euganei, affonda le radici nell’antichità la lotta in difesa del Serprino

Dal brindisi inciso nella situla venetica al vitigno di Plinio fino all’industria avviata nel XII secolo. L’area dei Colli Euganei abbina al vino la propria identità e si ribella se il ministero la sottovaluta

La storia. I crociati euganei alla difesa del sacro Graal del Serprino, forti di una plurimillenaria tradizione di un vitigno di cui narrava già Plinio, il mitico “pucinum”: del quale si narra che fosse autorevole testimonial Livia Drusilla, moglie di Augusto, e che anche a tale pratica dovesse la sua straordinaria longevità, essendo vissuta fino ai 71 anni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi