Contenuto riservato agli abbonati

Duomo, musica ed eventi sul sagrato. Divieto di portare alcolici nella piazza

Il questore Fusiello: «Gli ingressi saranno controllati dagli agenti». Presidio dei carabinieri in piazza dei Signori

PADOVA. Sarà un weekend all’insegna di musica e controlli in piazza Duomo. Il questore Isabella Fusiello ha infatti predisposto un importante spiegamento di forze ai tre ingressi della piazza. Con la consapevolezza che questo però non può bastare. Per questo ha chiesto al Comune, dopo aver ottenuto il via libra del vescovo Claudio Cipolla, di occupare il sagrato con eventi culturali e di intrattenimento per i cittadini. E così si inizia domani pomeriggio con un concerto (del gruppo Gypsy Thief) che dalle 18. 30 farà risuonare musica gitana per tutta la piazza.

I controlli

Oggi e domani dalle 15 alle 23 l’area del Duomo sarà sotto stretta osservazione. Nessuno infatti vuole che si ripetano le violenze della scorsa settimana. Gli agenti della questura e della Polizia locale si posizioneranno ai tre ingressi, da piazza dei Signori, dal Duomo e da via Barbarigo e controlleranno gli zaini dei ragazzi con l’obiettivo di impedire il consumo di alcoolici se non all’interno dei plateatici dei bar. All’interno della piazza saranno gli agenti della polizia municipale a vigilare sia sul sagrato che fra i tavolini. Ma saranno presidiate anche le altre zone calde della città, tanto che ai carabinieri è andata la sorveglianza di piazza dei Signori e delle altre piazze.

Gli obiettivi

«Le piazze di Padova vanno rese fruibili per le persone per bene», ha spiegato il questore Fusiello, «ringrazio anche il vescovo per aver dato il suo consenso all’utilizzo del sagrato. Per quanto riguarda l’ordine pubblico controlleremo che i giovani non portino sostanze alcoliche attraverso un lavoro di filtraggio». Non ci sarà invece nessuna ordinanza di chiusura dell’Isola Memmia né il senso unico consigliato su via Roma. L’amministrazione comunale ha valutato che sia meglio evitare l’assembramento diluendo le persone. Per quanto riguarda il divieto di portarsi alcolici o di bere fuori dai plateatici, varrà quanto previsto dal dpcm del 7 maggio e dal Regolamento di polizia urbana.

Nel frattempo è stata allestita anche una speciale telecamera per riprendere a 360 gradi e nei prossimi giorni verrà aumentata l’illuminazione anche per contrastare la presenza di pusher che si sistemano sui gradoni sotto gli archi del palazzo del Monte di Pietà. È in fase di montaggio la telecamera fra l’Arco Vallaresso e piazza Duomo ed entro la fine del mese verranno sistemate le rimanenti due, fronte scalinata e fronte Curia. Queste 3 telecamere si aggiungono alle 6 già attive attorno a piazza Duomo di cui 3 su diversi lati e altre 3 sotto galleria Duomo, tutte collegate alle centrali operative.

L’illuminazione

«Non è accettabile che succedano fatti come quelli di sabato scorso», ha detto il sindaco Sergio Giordani, «la piazza deve restare bella e questo avverrà attraverso la musica di piccoli complessi locali. In più stiamo allestendo il nuovo sistema di illuminazione per la piazza, via Obizzi, Arco Vallaresso e via Dietro Duomo una decisione presa da tempo».—

Video del giorno

Femminicidio sul Piave, i carabinieri all'Isola dei Morti

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi