Stop 5 giorni allo street food bus “Piazzale 88” e multati pure 13 clienti: all’agriturismo Ai Giardini si cenava dentro

Il furgone di cibo da strada stava servendo ai tavoli a mezzanotte.  Domenica sera all’agriturismo sono state trovate persone che mangiavano all’interno

MESTRINO. Nei giorni scorsi due locali pubblici sono stati sanzionati dai carabinieri con la pena accessoria di cinque giorni di chiusura per aver violato le norme anti-Covid sul coprifuoco.

La prima sanzione è scattata nei confronti del Piazzale 88 di Mestrino, ancora aperto nonostante fosse mezzanotte, mentre la seconda nei confronti dei titolari dell’agriturismo Ai giardini di Saonara perché serviva i commensali al suo interno.

I controlli sono stati effettuati nei giorni scorsi. Martedì sera i carabinieri di Mestrino sono intervenuti in via Galilei al Piazzale 88, un’area di cibo di strada realizzata posizionando un camion adibito al cibo da asporto, con piazzati davanti alcuni tavoli per far sedere i clienti.

Le consumazioni avvenivano all’aperto, quindi tutto regolare, tranne il fatto che essendo mezzanotte erano ormai trascorse due ore dal “coprifuoco” imposto alle 22. I carabinieri hanno dovuto, pertanto, multare il gestore e anche tutti e tredici avventori trovati a consumare sul posto che, a quell’ora, non avrebbero dovuto trovarsi fuori casa.

A tutti loro è stata comminata una multa da 400 euro (che si ridurrà a 280 nel caso pagassero entro cinque giorni) e al locale, inoltre, è stata imposta la chiusura per almeno cinque giorni, salvo diverse prescrizioni da parte del Prefetto.

A Saonara, invece, è stato multato e costretto alla temporanea chiusura l’agriturismo Ai Giardini, situato in via XVIII Aprile: domenica sera i carabinieri si sono recati al ristorante per controllare il rispetto delle norme anti-contagio. Una volta entrati all’interno del locale, hanno notato che il titolare stava esercitando l’attività di ristorazione, consentendo il consumo al tavolo a numerosi clienti, intenti tranquillamente a cenare. Le norme ministeriali vietano la consumazione ai tavoli all’interno dei locali, consentendo soltanto il servizio di asporto o la consumazione all’esterno. Anche in questo caso il locale dovrà rimanere chiuso per almeno cinque giorni, a meno che il Prefetto non decida diversamente. ––

Video del giorno

Yemen, per la prima volta speleologi si calando sul fondo del "Pozzo dell'Inferno" per oltre 110 metri

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi