Contenuto riservato agli abbonati

Stanghella, bambino di 10 anni va in arresto circolatorio in vasca da bagno. Salvato in extremis

All’arrivo dei sanitari del Suem, giunti da Rovigo, la situazione sembrava oggettivamente disperata: il piccolo era senza battito. I sanitari hanno compiuto le manovre di rianimazione sul posto e il cuore del piccolino è ripreso a battere

STANGHELLA. Ha perso i sensi dopo una crisi epilettica. Era in completo arresto cardiaco, nella vasca da bagno di casa. L’intervento del Suem è stato fondamentale: il bimbo di 10 anni è salvo.

Il soccorso è avvenuto mercoledì, alle 18, a Stanghella. Un bimbo di 10 anni ha avuto un malore in vasca da bagno, sotto gli occhi dei genitori.

All’arrivo dei sanitari del Suem, giunti da Rovigo, la situazione sembrava oggettivamente disperata: il piccolo era senza battito. I sanitari hanno compiuto le manovre di rianimazione sul posto e il cuore del piccolino è ripreso a battere.

Il bimbo è stato portato in elicottero nel reparto di Rianimazione pediatrica dell’ospedale di Padova, dove è intubato in prognosi riservata. La tempestività e la professionalità dell’intervento danno tuttavia grande speranza per le sorti del bambino. A casa della famiglia del bambino sono intervenuti anche i carabinieri della stazione locale.

Video del giorno

Appartamento a fuoco all'Arcella, ecco l'intervento dei vigili del fuoco

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi