Ospedali, caos parcheggi «Serve una soluzione»

Cgil, Cisl Uil e Nursing Up scrivono al sindaco 

il disagio

Il problema è tutt’altro che nuovo, e dato che nessun intervento risolutivo è stato messo in campo torna a porsi in tutta la sua urgenza: gli ospedali della città soffrono una cronica penuria di parcheggi. Una situazione che mette in crisi sia i dipendenti, spesso costretti a peregrinare a lungo dentro e fuori il perimetro dell’ospedale - sia esso il Policlinico, Il Sant’Antonio o lo Iov - prima di trovare uno stallo e spesso solo a pagamento. E lo stesso calvario tocca agli utenti.


In questi giorni sono due le lettere sul tema inviate all’attenzione del sindaco Sergio Giordani: una la firmano Franco Noviello e Luigino Zuin del Nursing Up, un’altra Alessandra Stivali della Cgil, Fabio Turato della Cisl e Luigi Spada della Uil. Tutti concordi nel rilevare come il problema dei parcheggi per gli ospedali sia purtroppo ancora lì a complicare l’esistenza di operatori sanitari e pazienti, nonostante i buoni propositi messi sul piatto per risolverli.

«Proponiamo la realizzazione del parcheggio multipiano in via Orus» esortano dal Nursing Up, «l’apertura dei posti già promessi in via Corrado e l’utilizzo in via straordinaria e temporanea i parcheggi a ridosso delle mura di via Gattamelata, in vista del cantiere della nuova Pediatria che renderà ancora più complicata la situazione. Siamo consapevoli dei vincoli esistenti ma crediamo che serva una decisione forte per far fronte a una situazione ormai insostenibile».

Cgil, Cisl e UIl si rivolgono al sindaco approfittando della presa di posizione sul tema dell’esponente dell’opposizione Eleonora Mosco: «Invitiamo l’Amministrazione comunale a cogliere il momento favorevole dato dall’unità di intenti in Consiglio comunale e adottare provvedimenti definitivi per risolvere la questione» esortano Stivali, Turato e Spada che chiedono tempi certi e interventi mirati, come prezzi calmierati sul trasporto pubblico fra parcheggi e ospedali, magari con l’impiego dei bus Pollicino attualmente fermi causa Covid, e prezzi ribassati sugli stalli blu. —

elena livieri

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi