Un’altra rissa in piazza Duomo a Padova: «Si sono picchiati in 10 ragazzi»

E’ un avvocato padovano che domenica sera si trovava seduto ai tavoli del bar Gancino a raccontare questo nuovo capitolo di violenza nella piazza che non trova pace

PADOVA. Ancora una rissa in piazza Duomo, a 24 ore di distanza dalla scazzottata di sabato. E’ un avvocato padovano che domenica sera si trovava seduto ai tavoli del bar Gancino a raccontare questo nuovo capitolo di violenza nella piazza che non trova pace.

“Erano una decina, avevano sì e no 20 anni. Sono arrivati da via Euganea e hanno iniziato a picchiarsi davanti alla pasticceria al Duomo, in mezzo alla strada. Inizialmente pensavo che stessero scherzando, poi ho capito che non c’era nulla di ludico”.

Il professionista (che chiede di rimanere anonimo) ha visto tutto, dall’inizio alla fine. “A un certo punto sono arrivati i carabinieri, ne hanno identificati un paio. Tutti gli altri sono scappati”.

La circostanza viene confermata anche da Tony Imeraj, del Gancino: “La situazione è grave. Se fossi un genitore la prima cosa che direi a mio figlio sarebbe: non andare in piazza Duomo. Il danno è gravissimo, anche dal punto di vista economico. Già il Covid ha fatto i suoi danni, ora ci si mettono anche i ragazzi”.

Il video della mega-rissa in piazza del Duomo a Padova

Intanto il ragazzo che ha dato vita alla rissa di sabato, un ventenne di Maserà, nella giornata di domenica è stato visto a spasso per il centro. "E' già libero, dicono indignati gli esercenti di piazza Duomo".

Video del giorno

Appartamento a fuoco all'Arcella, ecco l'intervento dei vigili del fuoco

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi