Contenuto riservato agli abbonati

Nel padovano dosi sold out, c’è posto solo per sanitari

Nel prossimo mese l’Euganea somministrerà 72 mila prime iniezioni. Ieri cartelli di auguri per le mamme al lavoro

PADOVA. Tutto esaurito, o quasi: l’Usl si appresta ad affrontare il mese più impegnativo con 72mila prime dosi previste tra tutte le categorie da oggi al 9 giugno, con le prenotazioni sostanzialmente sold out. Completamente esauriti i posti disponibili per i vaccini nel Padovano per tutti gli ordini di età e le categorie attivati fino ad oggi.

Dopo il “boom” di prenotazioni per i cinquantenni – con 56 mila appuntamenti riservati in poco più di 24 ore –, terminati i posti dai 50 anni ai 79, per fragili, disabili e i loro accompagnatori. Resta aperta un’unica finestra, ovvero la possibilità di prenotarsi per i sanitari non ancora immunizzati – consentendo loro di mettersi in regola rispetto al decreto legge 44/2021 –, mentre i pochi ultraottantenni non ancora vaccinati, devono presentarsi direttamente in un punto vaccinale senza prenotazione.



La campagna

Sabato nel Padovano tra Azienda Ospedale Università e Usl cono state somministrate 8.552 dosi di vaccino che porta a oltre 374.618 il numero delle iniezioni da inizio campagna sul territorio. Intanto l’Usl guarda avanti: «Abbiamo già cominciato a organizzarci e continueremo a fare vaccini seguendo il ritmo delle forniture anche questa estate» assicura Lorena Gottardello del dipartimento di Prevenzione «non resteranno in frigo».

Madri al lavoro

Ieri lavoro è proseguito all’insegna della festa della mamma, con punti vaccinali e centri destinati ai tamponi tappezzati di cartelli di auguri. Numerose anche le mamme che hanno lavorato, tra loro Alessia Tognetto, mamma di un bambino di un anno e mezzo, nonché dottoressa del dipartimento di Prevenzione dell’Usl 6, responsabile ieri mattina del padiglione 6 e impegnata al triage dei pazienti in arrivo per il sospirato vaccino.

Prosegue tuttavia anche la campagna di tracciamento che ieri ha visto impegnate tante mamme: Rosanna, Serena e Elena al lavoro al punto tamponi di Piove di Sacco e Raffaella e Tatiana in quello dei Colli. —


 

Video del giorno

Cumuli di immondizia e rifiuti ingombranti abbandonati all'Arcella

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi