Oggi “Vax day” a Montegrotto Terme Iniezioni a Limena, Correzzola e Maserà

PADOVA

Alla tensostruttura di Turri oggi, dalle 9, è il grande giorno del vax day con oltre 300 vaccinazioni. Nel punto allestito in questi giorni i medici di medicina generale del territorio vaccineranno i loro pazienti già personalmente contatti. Sono le iniziative del Comune di Montegrotto Terme per la campagna “Noi ci siamo”. «Per quanto riguarda il vax day», avverte il sindaco Riccardo Mortandello, «è importante sapere che si potranno vaccinare solo coloro che sono stati già contattati dal proprio medico di base. Questo perché la fornitura dei vaccini destinata ai medici di base al momento è limitata ad alcune centinaia di fiale complessivamente».


Giornata dedicate alla vaccinazioni a Limena oggi: il Comune e l’Usl 6hanno messo a disposizione il distretto sanitario come sede vaccinale per 170 pazienti. Le persone sono già state contattate dai loro medici di base che hanno prenotato loro l’appuntamento. «I locali del distretto sono stati allestiti per permettere ai nostri medici di medicina generale di vaccinare i pazienti che loro stessi hanno già avvisato» precisa l’assessore alla Sanità, Cristina Turetta. «Questo perché la fornitura dei vaccini destinata ai medici di base al momento è limitata». A Mestrino, invece, domani sarà il “vaccino day”: anche in questo caso saranno 203 persone over 60, segnalate dai propri medici e contattate dalla Protezione civile, che riceveranno la dose di vaccino all’interno della palestra comunale dietro al municipio.

Vax day oggi a Correzzola nel punto vaccinale predisposto al palasport di via Giotto, nella frazione di Concadalbero. Prevista l’inoculazione di 270 dosi ad altrettanti residenti nel territorio comunale che rientrano nella fascia d’età dai 79 ai 65 anni. A somministrarlo saranno i tre medici di base (Gioconda Lovo, Claudio Drago ed Emidio Antonio Tomaipitinca) che hanno fissato già tutti gli appuntamenti. Con loro ci saranno anche un paio di medici che presteranno supporto in forma volontaria, come pure tre infermiere. La logistica sarà invece curata dal personale comunale della Protezione civile.

Nuovo appuntamento a Maserà con le vaccinazioni somministrate dai medici di base della Medicina di gruppo integrata: oggi nel centro ormai ben collaudato nella Casa delle Associazioni di via Kennedy saranno inoculate circa 60 dosi. Un numero più basso rispetto alle precedenti sedute. «Le potenzialità del nostro centro vaccini sono decisamente più elevate» spiega il sindaco Gabriele Volponi «ma naturalmente tutto dipende dal numero di dosi che l’Usl di volta in volta ci assegna. I nostri medici, coordinati dal dottor Cosimo Guerra, sono in grado di arrivare anche a duemila vaccini al mese, occupandosi di fissare gli appuntamenti con i propri assistiti. Abbiamo la potenzialità per poter vaccinare tutte le 11 mila persone seguite dalla medicina di gruppo, se solo arrivassero le dosi». —

Al.ce.; F.Fr.; CRi.S.; N.S.

Video del giorno

Tamberi medagliato: "Cari padovani, cari veneti, un pezzetto è anche vostro"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi