Raffica di furti nelle case Scatta la caccia alla banda della Yaris

CITTADELLA

La banda della Yaris nera terrorizza i cittadellesi, abitazioni prese di mira e razziate.


Il lockdown è finito, resta in vigore il coprifuoco ma – a quanto pare – i ladri ballano per le vie di Cittadella, a suon di furti e blitz criminali, di notte e pure di giorno.

Una situazione che sta destando un forte allarme, con i residenti delle frazioni della città murata che protestano e lanciano segnalazioni nei social. In via Casaretta presi di mira gli strumenti per il giardinaggio: «I ladri hanno portato via il nostro trattorino tagliaerba e il carica batteria, mio papà ha fatto sacrifici per comprarlo».

Ulteriori segnalazioni hanno fatto emergere movimenti sospetti dei malviventi in via Cavin dei Carli, via Vecchia di Bassano e via Cavin Lungo. «Occhi aperti e segnalate eventuali movimenti strani», la raccomandazione ricorrente.

Il tour dei ladri è un’abitudine pure alla luce del giorno: «A Laghi ieri mattina hanno fatto il giro, entrando in più case». I residenti forniscono i dettagli sui social: «Sono in tre e si muovono a bordo di una Yaris nera».

La frazione di Laghi registra diversi episodi problematici e puntuali: «Intorno alle 10.30-11», la denuncia di un cittadellese, «hanno suonato all’abitazione vicino a casa mia, non hanno trovato nessuno e quindi sono entrati».

Arriva la conferma dei sospetti, anche questi predoni si muovevano a bordo di una Yaris dalla carrozzeria nera. Si mescolano solidarietà e una raccomandazione precisa: «Prestate attenzione». Il modus operandi dei ladri viene descritto da chi li ha visti in azione a mezzogiorno di mercoledì in via Campagna Tron: «Erano tre uomini, uno faceva il palo in macchina. Ringraziando Dio i ladri non hanno portato via nulla, ma la casa è un disastro. Hanno rovistato perfino dentro i barattoli del tè». —

S.b.

Video del giorno

Calcio, prima categoria Piemonte: allenatore rifila un pugno all'arbitro in campo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi