I due ladri delle offerte incastrati dal video postato sui social dal don

CURTAROLO

Ladri in canonica, il parroco aveva lanciato un appello pubblicandone la foto catturata dal sistema di videosorveglianza, ieri è scattata la denuncia da parte dei carabinieri. Gli uomini dell’Arma di Piazzola hanno chiuso il cerchio attorno alla coppia entrata mercoledì scorso nella casa del prete di Pieve di Curtarolo, don Lorenzo Donà. Devono rispondere di furto aggravato in concorso un 59enne ed una 75enne di Ponte San Nicolò, entrambi noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. Don Lorenzo si era accorto il giorno dopo il blitz dell’ammanco di 1.150 euro provenienti dalle offerte e che custodiva in un cassetto della scrivania: era andato a prendere una busta per delle attività parrocchiali, ma non c’era più. I ladri sono stati abili, non hanno lasciato dietro di sé alcun segno di scasso – né alla porta d’ingresso né agli infissi – e sono andati a colpo sicuro, senza lasciar nulla in disordine. Resosi conto dell’accaduto, il pastore ha visionato le riprese delle telecamere di sorveglianza e si è accorto che – mentre celebrava la messa serale – i due denunciati sono entrati in canonica, li ha visti chiaramente mentre cercavano lo scasso del cancello esterno. Presi i soldi, si sono allontanati a piedi. Per le indagini fondamentale è stato lo scambio di informazioni fra i reparti dell’Arma, l’uomo e la donna finiti nei guai si erano resi responsabili di fatti simili nel territorio provinciale. Don Lorenzo aveva lanciato la sua accusa con un cartello che li immortalava, tratto dalle riprese della videosorveglianza: «Questi signori il 28 aprile alle 18.30 sono entrati in canonica a rubare, se li conoscete segnalateli ai carabinieri». Dopo alcuni giorni il don ci ha ripensato: «Ho chiesto supporto d’informazioni ai parrocchiani. Ma poteva sembrare un incitamento a farsi giustizia sommaria, non è un messaggio cristiano, quindi ho rimosso il cartello», osserva il prete, che ribadisce: «Certi fatti sono sempre spiacevoli, se qualcuno ha bisogno sa che può bussare alla mia porta». —




Video del giorno

Femminicidio sul Piave, i carabinieri all'Isola dei Morti

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi