Contenuto riservato agli abbonati

Muore nel sonno a 67 anni ad Abano Terme. Addio alla maestra De Lucchi

La maestra Paola De Lucchi, aveva 67 anni

In pensione da 4 anni, è stata insegnante alla scuola elementare Giovanni XXIII. Una ex collega: «Ci siamo date la buona notte la sera prima, poi la tragedia» 

ABANO TERME. Si è spenta nel sonno, lasciando un vuoto enorme in tutta la città di Abano, ma anche nella Padova dove risiedeva, la maestra Paola De Lucchi. Aveva 67 anni.

L’adorata maestra Paola, per 40 anni insegnante alla scuola elementare Giovanni XXIII di Abano, se n’è andata improvvisamente, vegliata dal suo amato cagnolino, un meticcio di nome Bubu. Una scomparsa improvvisa, che ha colto tutti di sorpresa.

«Ci eravamo mandate la buonanotte giovedì su WhatsApp verso le 21 e lei aveva cintinuato a chattare fino alle 23», racconta affranta la collega ed amica Anna Donnici. «Al mattino di venerdì un’amica aveva provato a mandarle il classico buongiorno, ma non avendo visto alcuna risposta, fatto strano, si è allarmata e ha chiamato il figlio Massimiliano, che ha aperto la porta di casa e ha trovato la madre morta, seduta in poltrona, accudita dal suo cagnolino Bubu».

Paola De Lucchi, pur avendo avuto una vita difficile, segnata da molte disavventure, in questo momento non soffriva di patologie particolari. «Era andata in pensione 4 anni fa», racconta ancora l’amica Anna. «Appena andata in pensione si era ammalata, ma aveva sconfitto il male. Nel 2018 aveva però perso il marito, vinto invece dalla malattia. Si era però ripresa e con grande forza d’animo e spirito era riuscita a superare le due sfide che la vita le aveva posto di fronte".

"Non ci attendevamo questa fine improvvisa, anche se va detto che l’ultimo anno, segnato dalla pandemia, l’aveva visibilmente toccata. Il non poter vivere una vita sociale, come era abituata, psicologicamente era stato una botta non indifferente. Martedì avrebbe dovuto farsi somministrare il vaccino anti Covid nella speranza di poter tornare ad una vita normale».

La maestra Paola amava i suoi due figli, Martina, trasferitasi per lavoro a Parigi, e Massimiliano, residente invece a Verona. «Nella sua abitazione della Paltana si era dedicata al giardinaggio, avendo una sfrenata passione per le piante», racconta ancora l’amica Anna. «Adorava il suo cane Bubu, compagno fino all’ultimo, così come adorava il suo lavoro. Ha insegnato per 40 anni alla Giovanni XXIII italiano e matematica e i suoi alunni hanno tutti un ricordo meraviglioso di Paola. Li considerava tutti come dei figli. Possiamo dire, senza il pericolo di essere smentiti, che sia stata l’insegnante più disponibile e di cuore di tutta la scuola».

«Una perdita enorme per tutta la nostra comunità», commenta l’assessore all’Istruzione del comune di Abano, Cristina Pollazzi. «La maestra Paola era una colonna, una istituzione per la nostra scuola. Siamo tutti affranti e scossi». Non è ancora nota la data del funerale di Paola De Lucchi. «L’istituto comprensivo dedicherà, assieme all’assessorato, qualcosa in sua memoria», chiude Pollazzi. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi