Terme, soggiorni convenienti riservati solo ai pensionati

Accordo tra Cna Veneto e Thermal Hotels Promotion per promuovere vacanze a prezzi più vantaggiosi. «Un’iniziativa per rilanciare il turismo»

ABANO

Soggiorni alle terme a prezzi ultra convenienti per i pensionati. Firmata una convenzione tra Cna Veneto Pensionati e Thermal Hotels Promotion Abano Montegrotto Terme, associazione a cui afferisce un gruppo selezionato di alberghi termali che si distinguono per requisiti di qualità, ospitalità, ricercatezza ed offerta terapeutica, classificati da 3 a 5 stelle.


L’obiettivo della convenzione è di proporre agli Associati Cna Veneto Pensionati agevolazioni per i soggiorni 2021-2022, con particolare attenzione per i “soggiorni climatici” e le “vacanze salute” per gli over 65. Un’occasione concreta di ripartenza per il comparto termale che, come tutti i luoghi turistici, ha sofferto moltissimo a causa delle limitazioni imposte dal contenimento della pandemia da Covid 19, ma che offre un interessantissimo spunto per un nuovo approccio al turismo di prossimità grazie alla presenza nel territorio di veri e propri “gioielli sotto casa”: le preziose fonti termali naturali, le cittadine di Abano e di Montegrotto Terme, i borghi più suggestivi come Arquà Petrarca, che punteggiano il paesaggio dei Colli Euganei. Ci sono già le prime adesioni di hotel e di pensionati.

«A causa della pandemia, la situazione lavorativa del comparto termale è drammatica», commenta Antonio Maniero, presidente del Mandamento Terme Euganee. «Nell’ultimo anno sono stati messi in discussione migliaia di posti di lavoro tra dipendenti degli alberghi, commercianti ed esercenti dell’artigianato dell’indotto. Iniziative come questa convenzione possono davvero essere la chiave di volta per dare una spinta ad un comparto in grave sofferenza promuovendo le ricchezze naturali, paesaggistiche e storico artistiche di questo territorio».

«Questa convenzione ha l’obiettivo di integrare il prodotto termale favorendo i flussi turistici con tariffe convenzionate», spiega Giancarlo Reverenna, della Thermal Hotel Promotion, «così da poter meglio promuovere e valorizzare le Terme Euganee oltre che come qualificata offerta turistica anche come prodotto di salute preventiva legato ai protocolli sanitari. Grazie ad una offerta mirata agli associati di Cna Veneto Pensionati, possiamo valorizzare la filiera dando dimostrazione che il turismo è l’unico strumento veramente trasversale e coinvolgente sia dal punto di vista della vacanza sia dal punto di vista dell’impegno degli operatori».

«Questo è un punto di partenza», prosegue Reverenna. «Partiamo oggi dalla Regione Veneto perché è la regione che si è assunta la primogenitura per questo tipo di sensibilizzazione, ma una volta messa a regia l’iniziativa il nostro obiettivo è quello di poterlo portare a livello nazionale, esportando un “modello veneto” in cui il turismo di prossimità non sia più un’evocazione legata al difficilissimo periodo che stiamo vivendo, ma diventi un valore, un’opportunità per far conoscere la “vacanza termale”, i nostri artigiani e le bellezze del nostro territorio ai potenziali ospiti di tutte le regioni d’Italia. Siamo partiti dal comparto termale, perché le strutture alberghiere qui offrono la possibilità di essere presidi sanitari, quindi già codificate dalle Asl, sia per le prestazioni di servizi legati alle cure termali sia i protocolli Covid e possono offrire la riabilitazione proprio per coloro che hanno avuto il virus». —



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi