Contenuto riservato agli abbonati

Rubano una bicicletta di valore: denunciati due quindicenni

I due minori erano fuggiti con il mezzo che era parcheggiato sotto all’Alì. Continuano gli episodi di microcriminalità con protagonisti dei giovanissimi

SELVAZZANO. Ancora due minorenni denunciati dai carabinieri della stazione di Selvazzano per furto aggravato in concorso. Si tratta di due quindicenni, uno residente a Selvazzano e l’altro a Saccolongo, che vanno ad aggiungersi ai sei denunciati nei giorni scorsi per rapina, atti di bullismo e aggressioni varie, avvenute nei parchi pubblici di Selvazzano e Saccolongo e lungo gli argini del canale Bacchiglione.

I due ragazzi segnalati all’autorità giudiziaria la serata di sabato 24 aprile dai militari dell’Arma sono ritenuti responsabili del furto di una bicicletta del valore di 2500 euro, fatta sparire dal parcheggio sotterraneo del centro commerciale Alì di via Scapacchiò a Selvazzano, lo scorso 8 marzo.

La due ruote di proprietà di un quarantanovenne di Padova che si era recato al centro commerciale per fare delle compere, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. I carabinieri sono arrivati ad individuare i due quindicenni anche grazie ai filmati delle telecamere della rete di sorveglianza dell’Alì, posizionate nel garage e sul parcheggio antistante lo store.

Il ripetersi di episodi di microcriminalità compiuti da minori, inizia a preoccupare le famiglie che hanno alzato il livello dei controlli nei confronti dei figli. Appena una settimana fa i militari avevano denunciato a piede libero per rapina in concorso un quindicenne e un diciassettenne, identificati come gli autori della rapina al Parco Baleno di Tencarola ai danni di un coetaneo nato in Ucraina.

La coppia si era fatta consegnare con minacce i vestiti che la vittima indossava e la somma di 40 euro che aveva in tasca. Giovanissimi del territorio fuori controllo, come il diciassettenne di Mestrino e il quindicenne di Selvazzano, autori dell’aggressione a scopo di rapina del 12 ottobre scorso, in un’area verde del comune di Saccolongo, nei confronti di un sedicenne del posto per rubargli i pochi soldi che aveva in tasca.

Per non parlare della baby gang che alla fine di ottobre del 2020, passamontagna e pistola giocattolo modello Glock 17 priva di tappo rosso in pugno, ha aggredito sull’argine del Bacchiglione tra Saccolongo e Selvazzano un ragazzo di Trambacche di Veggiano per portargli via le cuffiette airpods del valore di 200 euro. —


 

Video del giorno

In 10 contro un ragazzo, violenta aggressione a Frattamaggiore

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi