Contenuto riservato agli abbonati

Omicidio di Maria Pellegrini, si riapre la caccia all’assassino

Maria Pellegrini, la vittima

Da completare il confronto fra le tracce biologiche rinvenute nella sua casa e il dna di 50 soggetti

CASALSERUGO. A caccia dell’assassino nonostante siano trascorsi 12 anni e quattro mesi. Resta ancora aperta l’indagine sull’omicidio di Maria Pellegrini, la 78enne ex maestra d'asilo, pensionata miliardaria nonostante la vita modesta, trovata strangolata nella sua abitazione in via Cavour 48 a Casalserugo. Una fine drammatica e violenta: il suo corpo era stato scoperto la mattina dell’’11 dicembre 2008, steso sul letto della sua camera, appoggiato al fianco, la bocca incerottata con un nastro da pacchi arrotolato intorno al collo così stretto da toglierle il respiro.

Nessun nome e cognome è mai finito nel registro degli indagati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi