Terrorizzata dal Covid, vuole sempre farsi il tampone: scoppia la lite con il fidanzato, interviene la polizia 

E' accaduto a Padova, alla Guizza. Il papà della ragazza, che vive al piano di sopra, ha chiesto l'intervento della polizia sentendo le grida. E' scoppiato il putiferio quando lei ha detto al fidanzato che si sarebbe sottoposta all'ennesimo tampone anti Covid

PADOVA. Per lei la paura infettarsi è diventata un'ossessione. Per questo ha deciso di sottoporsi a quanti più tamponi possibile. Lui, il suo fidanzato, a fronte di questa deriva ipocondriaca, non ci ha più visto.
 
Prima le accuse, poi le parole grosse, finché non è intervenuta la polizia per sedare gli animi. Siamo a Padova, nel popoloso quartiere della Guizza.
 
Ieri, lunedì 19 aprile, un uomo ha chiamato la polizia a seguito del putiferio scoppiato nell'appartamento al piano di sotto. L'uomo  è il padre della ragazza: era preoccupatissimo per la litigata che stava andando in scena tra la giovane di 28 anni e il suo fidanzato.
 
Quando la volante è intervenuta, ha potuto comprendere il motivo del contendere. Il fidanzato non ce la faceva più a fronte dei continui tamponi cui si sottoponeva la sua ragazza.
 
La giovane, in pieno stress pandemico, è ossessionata dalla paura di infettarsi, così ha deciso di sottoporsi a tantissimi test di screening. 
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi