Accordo per il ponte Lavori al via a settembre

CURTAROLO

Accordo chiuso, il restyling del ponte di Curtarolo partirà a settembre, la Regione metterà sul piatto quasi 3 milioni di euro, la Provincia ha già provveduto ad un bonifico di un milione di euro e si è fatta carico della progettazione, altri 300 mila euro.


«Abbiamo consegnato il progetto esecutivo alla Regione, è stata fondamentale la collaborazione con Venezia», sottolinea il vicepresidente provinciale Marcello Bano. Bracci di ferro ai vari livelli di Governo si sono succeduti, dopo l’allarme sul rischio tenuta del ponte ed il divieto di transito per i mezzi pesanti. Si temeva il gioco del cerino e lo scaricabarile permanente, ma alla fine è stata trovata la quadra sulle risorse: «La Regione utilizzerà le risorse dei fondi seguiti alla tempesta Vaia, il Brenta consente il collegamento», osserva Bano, «e questo permetterà alla Provincia di dare seguito allo stanziamento record di 6 milioni e 250 mila euro di asfaltature. Il precedente record, ai tempi di Vittorio Casarin, era di 6 milioni di euro».Il calendario: «Ci sarà la gara, quindi 60 giorni, poi 40 giorni per i ricorsi, la firma ad agosto e a settembre partirà il cantiere».

L’organizzazione della viabilità: «Il ponte che collega Padova a Cittadella sarà declassato e diventerà pista ciclopedonale, mentre l’attraversamento Cittadella-Padova sarà sostituito con un nuovo impalcato, la strada sarà larga 10 metri e mezzo, si potrà transitare con mezzi anche oltre le 200 tonnellate, verranno rifondate le basi, con blocchi di roccia e micropali». I lavori dureranno circa un anno: «Nel frattempo», conclude il vicepresidente, «istituiremo il doppio senso di marcia ed abbasseremo la portata da 44 a circa 20 tonnellate». ––



Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi