Spaccia davanti alla scuola di Monselice: per 5 anni dovrà starne lontano

La piazza di San Bortolo, frazione di Monselice

Misura di prevenzione per un 37enne italiano. Per 6 mesi dovrà presentarsi in caserma nell'orario di entrata e uscita degli studenti

MONSELICE. Lo scorso 18 marzo i militari della stazione dei carabinieri di Monselice hanno individuato e denunciato un 37enne italiano dedito all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti anche nelle immediate adiacenze di un comprensorio scolastico di primo grado posto nella frazione di San Bortolo.

Vista la gravità dei reati di cui si è reso responsabile, lo scorso 9 aprile il questore di Padova ha emesso nei confronti dell’uomo la misura di prevenzione personale del Divieto di accesso alle aree urbane (c.d. “DACUR”). In ottemperanza al provvedimento predisposto dalla Divisione Anticrimine della questura, il 37enne per 5 anni non dovrà accedere e stazionare nei pressi della scuola.

Inoltre per 6 mesi dovrà presentarsi presso la stazione dei Carabinieri di Monselice tutti i giorni negli orari di entrata e di uscita degli studenti della scuola nei pressi della quale ha svolto l’attività illecita e infine non potrà allontanarsi dal proprio comune di residenza ed uscire di casa dalle ore 21 alle ore 07.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi