Cantiere di via Podrecca via le lastre di amianto Ora è caccia ai furbetti

ABANO TERME

Rimosse a Giarre, in via Podrecca, le lastre di amianto abbandonate all’interno di un cantiere privato. E gli ex titolari dell'immobile, finito ora nelle mani di un curatore fallimentare, sono stati rintracciati in Romania, dopo un’attenta indagine portata avanti dalla Polizia locale di Abano, che ha dovuto fare accesso al catasto per trovare chi fosse il proprietario. Ignoti i responsabili dell'abbandono, certamente non gli ex proprietari risultati all'oscuro di quanto accaduto. «Finalmente siamo riusciti a far rimuovere, dalla curatrice fallimentare, i pannelli di eternit che qualche furbetto aveva abbandonato in un cantiere ubicato in via Podrecca», spiega il consigliere comunale di maggioranza, residente proprio a Giarre, Paolo Bollino. «Il furfante in questione, anzi i furfanti, visto che i pannelli difficilmente possono essere spostati da una sola persona, hanno pensato bene di risolvere il loro problema abbandonando questi rifiuti nell'ambiente.


Dopo la segnalazione di qualche abitante della zona,il Comune si è fatto carico del problema, considerando anche la particolarità del rifiuto, e grazie alla competenza e alla serietà della nostra Polizia locale, e del suo comandante, Francesca Aufiero, si è riusciti a far asportare e a far smaltire questi pannelli ». «Non è stato semplice», prosegue Bollino, «dato che il cantiere è sotto la tutela di una curatrice fallimentare e si è dovuti sottostare a tutte le procedure previste, allungando i tempi dell'azione. Ce l’abbiamo fatta». —

Federico Franchin

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi