Contenuto riservato agli abbonati

Il totem comunale di Albignasego mostra scene hard. Scatta la denuncia

L’inconveniente segnalato domenica mattina al sindaco che ha provveduto  a far spegnere le insegne. Giacinti: «Voglio il colpevole»

ALBIGNASEGO. Inconveniente a luci rosse domenica mattina ad Albignasego. A turbare la quiete domenicale il totem comunale, l’insegna luminosa adibita a trasmettere le informazioni di pubblica utilità alla cittadinanza. Ma al posto delle comunicazioni di servizio sono comparse a sorpresa immagini pornografiche.

Trasmesse in pubblico, direttamente in strada, disponibili alla visione di tutti i passanti. Un piccante imprevisto che, probabilmente tra un sorriso di qualcuno o il giustificato fastidio di qualcun altro, è durato più di qualche minuto: il tempo che la cittadinanza segnalasse con urgenza e stupore il guaio al sindaco Filippo Giacinti, il quale subito ha provveduto a far spegnere le insegne con le immagini scandalose.

Un inconveniente probabilmente frutto della bravata di qualche hacker, ovvero di qualcuno abile nell’utilizzo dei computer in grado di violare il sistema di sicurezza che trasmetteva le informazioni. «Domenica mattina mi è arrivata la segnalazione da un privato cittadino e abbiamo provveduto immediatamente a rimuovere le immagini» commenta il sindaco Giacinti.

«Non è stato trasmesso interamente un video hard con scene di sesso, ma si trattava di un fermo immagine di un sito pornografico, un episodio spiacevole anche se in realtà la questione è stata risolta velocemente e, da quel che mi risulta, solo poche persone si sarebbero accorte del problema».

Un gesto che però potrebbe costare una denuncia per chi l’ha commesso: «Non sappiamo ancora se si sia trattata di una bravata di qualche ragazzo o di cos’altro: abbiamo comunque chiesto alla ditta che ha in gestione le insegne luminose di investigare sulle cause e preparare una relazione, dopo di che sporgeremo denuncia ai carabinieri».

Episodi simili non risultano essere mai capitati nel padovano, ma sono successi più volte in altri comuni italiani quasi sempre commessi da burloni in vena di scherzi e sempre accolti dalla cittadinanza a metà tra l’ironico e l’incredulo. —




 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi