Contenuto riservato agli abbonati

Morto per Covid Paolo Andreose, imprenditore di Valle San Giorgio di Baone

Paolo Andreose

Aveva 61 anni, era stato anche presidente del Celeste Rugby di Este: a metà marzo ha contratto il virus

BAONE. Una tragica perdita che ha stretto a lutto le cittadine di Este e Baone, a soli 61 anni nella mattinata di giovedì è mancato Paolo Andreose, noto imprenditore nel settore del verde ed ex presidente del Celeste Rugby. Ha lottato con tutte le sue forze, ma il fisico debilitato da altre patologie non ha retto anche all’aggressività del Covid-19 che l’imprenditore aveva contratto a metà marzo e che lo aveva costretto al ricovero negli ospedali riuniti Padova sud di Schiavonia.

Domenica 21 marzo Paolo è stato ricoverato per un aggravamento delle condizioni «a livello oncologico mio padre era guarito» racconta la figlia Ilenia «i medici però ci hanno sempre messo davanti il fatto che aveva patologie, ma noi vogliamo indagare se hanno fatto tutto il possibile. Ho chiesto tante volte che gli fosse fatta la cura al plasma iperimmune e loro me lo hanno sempre rifiutato perchè dicevano che era tardi, ma le tappe che ha fatto mio padre prima di arrivare alla terapia intensiva sono state tante e loro non hanno mai nemmeno tentato con il plasma. Questo ci fa veramente tanta rabbia».

I figli non hanno più potuto vederlo dal giorno del ricovero, solo una telefonata alla moglie prima della terapia intensiva «il giorno dopo il ricovero ha chiamato mia mamma, ed era disperato» continua Ilenia con un filo di voce «sapeva a cosa stava andando incontro. Non ci dimenticheremo mai le parole che ci ha detto, ci rimbombano in testa. Da quel giorno non lo abbiamo più sentito».

Paolo avrebbe compiuto 62 anni il prossimo 20 aprile, presidente ed anima del Celeste Rugby di Este, appassionato di verde e giardinaggio, che aveva trasformato in un lavoro come imprenditore della manutenzione di giardini. Da alcuni anni da Baone si era trasferito a Monselice «mio padre si stava riprendendo proprio ora dalla malattia ma è arrivato il virus e ce lo ha portato via» conclude Ilenia.

Il funerale sarà celebrato lunedì alle 15.30 nella chiesa di Valle San Giorgio di Baone. La cerimonia proseguirà nel cimitero di Arquà Petrarca. Paolo lascia l’amata moglie Lorella, i figli Ilenia e Giovanni, gli adorati nipotini Tommaso e Christian.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi