Esce dalla rotonda e sfonda il negozio di frutta

L’incidente ieri alle 8.30 in via Diaz: illesa la conducente della Golf, danni per almeno 15mila euro a La Staza di Luca Martin

/ ABANO

Un botto terrificante, l’abbattimento della vetrata di un negozio di frutta e verdura e per fortuna nessuna conseguenza per la conducente e per altre persone coinvolte. Poteva avere un esito peggiore l’incidente avvenuto ieri mattina, verso le 8. 30, in via Diaz, ad Abano Terme, alla rotatoria di fronte al Green Bar.


Una donna di 45 anni di Abano, alla guida di una Golf di colore blu, alla rotatoria di via Diaz, provenendo dalla farmacia di San Lorenzo, ha perso il controllo del veicolo, finendo dall’altra parte della carreggiata. Il mezzo s’è infilato sotto al porticato dove s’affaccia il negozio di frutta e verdura La Staza di Luca Martin. La donna è uscita incolume dallo scontro contro la colonna d’acciaio del serramento del negozio.

Dopo aver percorso via Mussato, accanto alla farmacia, si era immessa nella rotatoria verso via Diaz. Una volta imboccata la rotonda però, secondo le ricostruzioni fornite dalla stessa conducente, un’altra auto pare averla accostata e, per evitare l’impatto, la 45enne aponense ha cercato di immettersi nella corsia opposta. L’asfalto viscido però ha portato la vettura a finire fuori strada, travolgendo un segnale stradale e andando a finire la propria corsa sotto al porticato, addosso alla vetrata della porta d’ingresso de La Staza, abbattendo la porta in vetro e andando a lesionare una delle colonne portanti della vetrina.

«Per fortuna non passava nessuno sotto al porticato e la donna non si è fatta nulla», racconta il titolare del negozio.

«È stato un botto terribile, sentito dai residenti del condominio come fosse un terremoto. Sono state divelte la vetrata della porta d’ingresso e la colonna portante e i danni si aggireranno certamente tra i 10 e i 15 mila euro. È andata bene anche a me, che stavo ultimando alcune cose nella cella frigorifera, e al mio socio che stava tagliuzzando la verdura nella zona cucina».

«Al primo piano del condominio si è sentito il botto come un terremoto», racconta il proprietario dello stabile, Stefano Manzolini. «Per fortuna non c’era nessuno sotto al portico, altrimenti sarebbe stata una strage». Ad avvertire il botto anche Michel Marcadella e Giovanna Salata, titolari del Green Bar, situato al lato opposto. «Abbiamo sentito un boato e siamo corsi a vedere cosa fosse successo» dicono «sono stati momenti di grande spavento per tutti». Sul posto i vigili del fuoco di Abano e la Polizia locale. Si stanno cercando immagini di eventuali telecamere di sorveglianza per valutare la reale dinamica dell’incidente. ––

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi