Spritz fuori Comune con morosa e amico Multa di 2 mila euro

SAN GIORGIO DELLE PERTICHE

Raffica di multe nei controlli anti-covid della Polizia locale della Federazione. Giovedì pomeriggio un diciottenne di Santa Giustina in Colle si è preso 2 mila euro per una serie di infrazioni e rischia una denuncia penale per le gravi offese e minacce agli agenti. Sottratto di nascosto il ciclomotore alla madre, il giovane è andato a prendere la fidanzata a Cadoneghe per farsi lo spritz con un amico ad Arsego. I tre si sono poi appartati in un parcheggio pubblico ed è lì che gli agenti, su segnalazione di un gestore, li ha sorpresi. Al controllo il diciottenne ha inveito e minacciato gli agenti. A suo carico precedenti per uso di sostanze stupefacenti e possesso ingiustificato di un coltello. Il conto finale è stato un salasso: gli sono stati contestati la violazione del divieto di spostamento tra comuni in vigore in area rossa, l’assenza della mascherina e la mancata assicurazione del ciclomotore, messo pure sotto sequestro.


Guai anche per due minorenni dell’Alta, fermati venerdì pomeriggio nei pressi dei Santuari Antonioni su un ciclomotore. Hanno detto di essere a Camposampiero per una passeggiata. Anche per loro la sanzione di 400 euro.

«Fino al 6 aprile in zona rossa sono consentiti esclusivamente spostamenti per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità» ricorda il comandante Antonio Paolocci. Altra multa di 400 euro, sempre a Camposampiero, a carico di un 60 enne di origini marocchine per spostamento irregolare non motivato. Venerdì pomeriggio l’uomo è stato trovato a dormire in un’auto parcheggiata in un quartiere residenziale. Al controllo degli agenti ha esibito una dichiarazione di ospitalità da un connazionale a Camposampiero mentre sui documenti risulta risiedere a Padova. Alla richiesta di motivare perché non dormisse dall’amico, ha dichiarato che lì non c’era più posto. La Polizia locale dovrà verificare se non sia stata fatta una falsa attestazione di ospitalità, nel caso il dichiarante rischia una denuncia penale.

Ieri mattina intervento pure a Santa Giustina in Colle dove, su segnalazione di cittadini, all’ingresso di un supermercato uno straniero chiedeva con insistenza denaro ai clienti. Non risultando residente nel comune, è scattata la sanzione. —

G. A.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi