Contenuto riservato agli abbonati

Il marito-assassino di Cadoneghe cercava online i negozi per comprare l’arsenico

La consulenza informatica sui cellulari confermerebbe la tesi della premeditazione Il marocchino che ha accoltellato la moglie ha tentato anche di prenotare un traghetto

CADONEGHE.  Tre le ricerche online che ossessionavano Abdelfettah Jennati, il 37enne marocchino che ha accoltellato a morte la moglie 31enne Aycha El Abioui nel loro appartamento di Cadoneghe la sera del 24 novembre scorso: la prenotazione di un traghetto per quattro possibili destinazioni (due all’estero); un negozio dove poter comprare del veleno a base di arsenico e una “chiave di lettura” per interpretare alcuni sogni di cui era protagonista la moglie (madre dei suoi figli).

Tre

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi