Cittadella controcorrente «Si continua a morire»

il caso

«La gente continua a morire, a centinaia, queste giornate dovrebbero esserci ogni giorno». Il sindaco di Cittadella, Luca Pierobon, non ha celebrato in prima persona il minuto di silenzio: «Ero impegnato al lavoro, avevo diversi appuntamenti», spiega. Le bandiere erano però listate a lutto, come da protocollo. Pierobon invita a riflettere: «Siamo ancora in piena pandemia, la gente continua a morire, purtroppo non abbiamo ancora vinto la battaglia contro il Covid, i decessi continuano ad essere tantissimi. Queste celebrazioni sono giuste, c'è la massima partecipazione, ma è opportuno che si ricordi ogni giorno, perché troppe persone tendono a dimenticare e il dramma è quotidiano».


Anche a San Martino di Lupari bandiere a lutto, ma niente minuto di silenzio: «Il giovedì c’è il mercato settimanale», spiega il primo cittadino, Corrado Bortot, «e sarebbe stata una distonia procedere con il minuto di silenzio». —



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi