Contenuto riservato agli abbonati

Stampo di metallo cade dal cassone e finisce contro un’auto in corsa: famigliola miracolata

Un camion ha perso il pesante carico che ha centrato il mezzo. A bordo papà con le due figlie gemelle, tutti salvi

TREBASELEGHE. Si rompe il telone, uno stampo in metallo di diversi quintali scivola giù dal camion e colpisce in pieno un’auto, praticamente distruggendola Si è sfiorata la strage ieri in via San Tiziano a Fossalta, frazione di Trebaseleghe, salvi per miracolo un papà di Piombino Dese e le due figliolette di 11 anni.

L’incredibile incidente stradale è accaduto alle 14 di eri lungo la strada provinciale 44 che collega Trebaseleghe a Fossalta, una strada stretta e insidiosa. A quell’ora un camion della ditta Cervesato autotrasporti di Zero Branco, Treviso, stava transitando con direzione Fossalta quando, nell’affrontare una curva, uno dei pesantissimi stampi in metallo che trasportava nel cassone è scivolato, ha rotto il lateralmente telone ed è caduto colpendo e staccando l’intera fiancata sinistra della Opel Antara che arrivava dal senso opposto. Perfino la ruota posteriore è rotolata via.

Nell’auto c’erano S. F., 52 anni, di Piombino Dese e le sue due gemelline, una seduta accanto al padre, l’altra sul sedile posteriore. L’uomo si è visto arrivare addosso lo stampo ma è riuscito in qualche modo a non finire fuori strada. Scagliata in avanti, la Opel si è rigirata di quasi 360 gradi.

L’autotrasportatore, V. F. di 56 anni, residente a Quinto di Treviso, si è subito fermato ed è andato a soccorrere i feriti unendosi ad alcuni residenti usciti in strada dopo aver sentito il tremendo botto. Stordito ma vivo il cinquantaduenne, è stato elitrasportato all’ospedale di Padova. Ha riportato un trauma toracico e numerose contusioni, anche alla testa. Le due bimbe, sotto choc, sono state trasportate in ambulanza al Pronto Soccorso pediatrico dell’ospedale di Camposampiero per un controllo.

In via San Tiziano è accorsa anche la madre, che ha seguito le figlie all’ospedale ed è poi tornata a recuperare gli zaini e altri effetti personali. C’era anche il nonno: «Non commento il fatto» dice l’anziano, sollevato nel sentire che il figlio non aveva perso i sensi. «Mio figlio oggi (ieri, ndr)compie gli anni, proprio un bel compleanno. Era venuto a pranzo da me a Camposampiero e stava portando le bambine al Distretto di Trebaseleghe. Ripeto quello che ci hanno detto gli operatori del 118: dobbiamo portare un cero a Sant’Antoni».

A rilevare l’incidente la pattuglia della polizia stradale di Piove di Sacco, che dovrà accertare come mai il pesantissimo stampo è potuto cadere con tanta facilità. La polizia locale ha deviato il traffico chiudendo l’accesso alla provinciale da via Bigolo, rimasta interdetta per oltre 4 ore. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi