Contenuto riservato agli abbonati

L’iper Rossetto apre i battenti ai piedi del cavalcavia Sarpi-Dalmazia

Il marchio della catena veronese apre con una superficie complessiva di ben 4.500 metri quadri, 300 dei quali riservati a una tavola calda, una pizzeria, una pasticceria ed una caffetteria

Rossetto alza per la prima volta le saracinesche. Appuntamento questa mattina per il marchio della catena veronese che apre ai piedi del cavalcavia Sarpi-Dalmazia. Avrà una superficie complessiva di ben 4.500 metri quadri, 300 dei quali riservati a una tavola calda, una pizzeria, una pasticceria ed una caffetteria.

Iper Rossetto approda a Padova dopo alcune polemiche legate alle sue dimensioni e all’esplosione dei market in città; il centro commerciale fa parte di un piano strategico che risale ad una ventina di anni fa e che la giunta attuale non può cambiare. Il punto vendita sarà aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20.

***

«No Cemento. No supermercati». Queste le scritte anonime che, nell'ottobre del 2020, sono state trovate al parcheggio del nuovo Eurospin, nel giorno dell’inaugurazione del supermercato che si trova in via Sarpi, nell’area della rotonda del cavalcaferrovia Dalmazia-Sarpi. Esattamente di fronte a un altro grande centro commerciale in costruzione: il nuovo punto vendita 
 
Iper Rossetto che dovrebbe aprire i battenti prima di Natale. Le scritte anti-cemento Un messaggio, vergato sui muri appena intonacati, che è riferito direttamente alla polemica sulla continua apertura di nuovi supermercati in città. Punti vendita che stanno facendo crescere il consumo di suolo in quasi tutti i quartieri e che preoccupano non poco i piccoli commercianti e i negozi di vicinato.
 
Solo nell’ultimo anno sono stati inaugurati nuovi punti vendita per oltre 10 mila metri quadri e, di conseguenza, sono stati assunti 170 tra cassiere, banconiste e magazzinieri. Una polemica che vede protagonisti in particolare le forze di opposizione di centrodestra, ma anche alcuni movimenti che fanno riferimento alla maggioranza, tra cui Rifondazione comunista.
 
Palloncini e gadget per tutti Eppure, al di là dei due messaggi anonimi ieri durante tutta la mattinata, alla nuova apertura hanno partecipato tantissimi consumatori, anche se intorno al nuovo supermercato non ci sono grandi condomini. Tanti sono arrivati in automobile oppure a piedi o in bici dopo aver attraversato il cavalcaferrovia. Palloncini e gadget per tutti. Non solo palloncini colorati, ma anche regali di un certo peso, come una pirofila in porcellana.
 
Quasi tutti i cittadini, che hanno partecipato in massa alla nuova apertura di Eurospin, hanno giudicato positivamente l’allestimento interno del supermercato. Pane fresco, un punto macelleria con un banco a parte, la pescheria, l’ortofrutta ed anche piatti già pronti. gruppo veronese Il Gruppo Eurospin è nato nel 1993, con sede attuale a San Martino Buono Albergo, in provincia di Verona, ed è stato fondato da quattro imprenditori veronesi (Pozzi, Mion, Odorizzi e Barbon). I punti vendita sono 1.200 con presenze anche in Slovenia e Croazia.
 
I dipendenti sono 15 mila e nel 2019 ha registrato un fatturato di 7 miliardi. In provincia di 
Padova il marchio è presente a Cartura, Conselve, Massanzago e Piove di Sacco. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi