Addio a Gino da sempre legato all’Arma, stroncato dal Covid: lutto a Este

Gino Permunian

Permunian aveva prestato servizio come carabinieri tra Cuneo e Mestre, poi una volta in congedo aveva lavorato come vigile urbano a Este e a Conselve

ESTE. Gino Permunian aveva avuto una felice intuizione: far sì che la grande famiglia dell’Arma, anche fuori dal servizio “ordinario”, potesse essere d’aiuto alla comunità. Permunian si era speso tantissimo per questo e oggi Este non può che piangerne la scomparsa.

A 72 anni si è spento in ospedale a Schiavonia, dove era ricoverato da oltre un mese dopo aver contratto il Covid-19. Permunian, pur da tempo alle prese con alcune patologie, una volta ricoverato era entrato praticamente subito in Terapia intensiva: «A metà degenza le sue condizioni parevano essersi stabilizzate, tanto che sembrava vicina l’uscita dal reparto, poi negli ultimi giorni è arrivato il tracollo» racconta il figlio Andrea «Papà era una persona molto forte, lo è sempre stato, ma il virus non ha lasciato scampo».

Permunian aveva prestato servizio come carabinieri tra Cuneo e Mestre, poi una volta in congedo aveva lavorato come vigile urbano a Este e a Conselve. Il suo amore per l’Arma è sempre stato fortissimo, tanto che quarant’anni fa aveva rimesso in sesto l’Associazione Nazionale dei Carabinieri di Este, fondando anche una sezione a Conselve.

«Era stato tra i primi in assoluto a volere che l’Anc si mettesse a disposizione della comunità, collaborando nei principali eventi della città sul fronte dell’assistenza, della logistica e soprattutto della vigilanza, sempre nell’ottica del volontariato» ricorda il figlio «È un modello che poi è stato “esportato” ovunque». L’impegno del 72enne – da sempre nel direttivo dell’Anc di Este, praticamente in tutte le vesti – è stato ricordato anche dal sindaco atestino Roberta Gallana: «È un grande dolore lasciarlo. Un uomo di grande generosità e spirito di squadra, continuerà ad essere nei nostri cuori. Un esempio per tutti noi di gentilezza e affabilità. La sua amatissima famiglia può essere riscaldata dall’affetto dei tanti amici dell’Arma e dai cittadini che lo ricorderanno per il suo altruismo e senso civico».

La sua associazione ha ricevuto recentemente anche il Premio Magnifica Comunità di Este e il Cenobio del Tresto per il fondamentale sostegno dato alla cittadinanza, in particolare durante i mesi di emergenza epidemiologica.

Gino Permunian lascia la moglie Donatella e i figli Andrea ed Elisa. Il funerale sarà celebrato venerdì, alle 15.30, in Duomo a Este. —


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi