In tredici alla festa clandestina: multati per la violazione delle norme anti Covid

Dall’Alta Padovana erano andati a Verona per fare baldoria. All'arrivo dei carabinieri hanno provato a nascondersi sotto i letti e negli armadi. Nulla da fare: stangata da 400 euro per ciascuno

SAN PIETRO IN GU'. Quando i carabinieri sono entrati nell’appartamento, allo scoccare della mezzanotte, i ragazzi in festa hanno provato ad eludere il controllo in ogni modo. Persino nascondendosi sotto al letto o dentro all’armadio. Stratagemma inutile: i militari li hanno scovati e sanzionati. Tredici, in tutto, le persone finite nei guai, e tra queste ci sono anche cinque giovani padovani dell’Alta.

Festa clandestina


L’episodio è avvenuto a Verona nella notte tra sabato e domenica. Città, questa, in cui negli ultimi tempi non di rado sono venute alla luce feste all’insegna della trasgressione, tra baldoria, musica e alcol, in barba a ogni restrizione Covid. Domenica notte ad intervenire per interrompere il divertimento sono stati i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Verona. La mezzanotte era già scoccata da un’ora. I militari sono stati allertati dalla centrale operativa in merito ad alcuni schiamazzi provenienti da un’abitazione. La denuncia è arrivata dai residenti di via Santa Maria Rocca Maggiore, a Veronetta: forti rumori, schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da un appartamento ad uso locazione turistica.

Tredici nell'appartamento

Quando i carabinieri sono entrati nell’appartamento c’erano ben 13 persone, tutte molto giovani, che stavano facendo festa, infrangendo ogni regola contro gli assembramenti vietati dalle norme di contenimento del contagio da Coronavirus. I ragazzi, e non a caso l’alloggio era utilizzato per fini turistici, provenivano dalla provincia di Brescia e da quella di Bergamo, ma anche dal Padovano. Cinque, infatti, sono risultati residenti a San Pietro in Gu e a Carmignano di Brenta. Si tratta di tre ventenni, un diciottenne e un minore di 17.

Tentativo di fuga

I ragazzi sorpresi dai carabinieri hanno provato a sfuggire nascondendosi sotto ai letti e persino negli armadi. Tentativi inutili perché, alla fine, sono stati tutti individuati e identificati dai militari. Per ciascuno di loro è scattata una sanzione da 400 euro, chiaramente riferita all’inosservanza delle regole anti-Covid. Non è escluso che, letto il verbale dell’Arma, emerga qualche altra trasgressione meritevole di multa. Questo fatto è stato peraltro preceduto, la notte prima e sempre a Verona, da un episodio analogo che aveva avuto per teatro la camera di un bed&breakfast del centro, in via Tre Marchetti. Molto simile anche il “copione»” della serata: musica ad alto volume, bevande alcoliche e cibo d’asporto, e alla fine quattro multe a due ragazze e due ragazzi, tra i 17 e i 22 anni. —




 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi